LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

ATTENZIONE!

Greve in Chianti si stanno verificando episodi di avvelenamento

Se fra chi legge c’è qualcuno che vive nei paraggi o che conosce abitanti di Greve in Chianti è pregato di mettersi in contatto con noi.
Grazie
Serena
koalina74@gmail.com

Spett.le Giornale,
siamo una famiglia di Greve in Chianti, abitiamo in Via Niccolò da Uzzano / Via Vespucci .
Assistiamo da giorni ad una grande sparizione di gatti; alcune famiglie che hanno gatti lamentano la sparizione, altri hanno visto morire il gatto tra mille sofferenze, la colonia di gatti riconosciuta dalla ASL locale ( a cui provvede una signora ” Gattaia” ) che è a tre passi da queste vie si è improvvisamente ridotta di molti esemplari.
Questa notte alle 4 abbiamo dovuto portare di urgenza un nostro cane alla clinica del Galluzzo in preda a spasmi fortissimi.
Una statistica, come si può intuire o una coincidenza straordinaria che merita approfondimento anche perchè abbiamo altri animali casalinghi.
Avvertiremo domani mattina la Polizia Municipale, i Carabinieri, la Guardia Forestale e varie associazioni animaliste perchè questa straordinaria coincidenza statistica e le famiglie che sono preoccupate merita un necessario approfondimento anche per … eventualmente, riuscire a rintracciarne le cause. E questa non è la prima volta … è un fatto che si ripete e statisticamente, al di là della attuale straordinaria coincidenza, potremmo presupporre, forse, un collegamento con altri fatti sporadici che complessivamente sembrano essere un tutt’uno.
Vi informiamo perchè gli animali che ci circondano fanno parte di una nostra parte emotiva e, chi ha figli giovani come noi, vede nel loro amore per gli animali un grande segno di civiltà.
Vi ringraziamo per averci prestato orecchie ed attenzione.
Buon Lavoro.
Claudio Vivaldi e Cecilia Rabizzi

FIRENZE VIALE MALTA – BOCCONI AVVELENATI !!!

Mi arriva da fonte attendibile questa terribile notizia: qualche maledetto str**** che non merita neppure di essere chiamato essere umano, sta mettendo bocconi avvelenati sia nell’area per cani di viale malta, sia nei giardini vicini. Due cani purtroppo sono già morti, un terzo forse si salverà. La persona che mi ha fatto la segnalazione ha già avvisato le autorità competenti, spero che presto vengano anche affissi dei cartelli dalla asl veterinaria per avvisare del pericolo.
Massima allerta a chi abita in zona e porta i propri amici a passeggio in zona stadio: non lasciate i vostri cani senza guinzaglio, non perdeteli d’occhio e siate pronti a richiamarli se li vedete indugiare un po’ troppo con il naso a terra.
Massima allerta anche alle gattare delle colonie feline di zona, immagino che ce ne siano, e ai proprietari di gatti, per quanto mi renda conto che tutelare i felini, soprattutto quelli liberi, sia più difficile.
Occhi naturalmente anche ai bimbi, visto che lo str**** lascia i bocconi anche nei giardini destinati ai loro giochi.
Fate girare a tutti i vostri contatti, mi raccomando, e speriamo che il bastardo o i bastardi che compiono questi atti possano essere individuati e … lasciati alla giustizia del popolo!!!

Pare che alle Cure – Firenze, ci siano troppe sparizioni di gatti

Alle Cure sono scomparsi tanti gatti domestici. Si sospetta persona che li attira e li porta via lontano. Si consiglia di non mandare fuori i propri gatti.

FIRENZE, ATTENZIONE! ALTRE SEGNALAZIONI DI BOCCONI AVVELENATI

Arrivano altre segnalazioni di bocconi avvelenati a Firenze, in Via del Mezzetta e in Piazza Savonarola, non è stato precisato se in area per cani, in altri giardini pubblici o altro.
Non sappiamo neppure se siano state fatte le necessarie denunce poichè sono notizie pervenute da terze persone e non dai proprietari degli animali purtroppo coinvolti.  In Piazza Donatello sono già morti diversi gatti avvelenati.
Vale comunque la pena di fare molta attenzione e di mettere sull’avviso chi abita in quelle zone e possiede animali domestici.
Chi è in contatto con gattare delle colonie feline, per cortesia avvisi anche
loro.
Grazie.
Desi

PIOMBINO (LI): polpette avvelenate: individuata e denunciata donna

PIOMBINO – Ancora animali avvelenati oppure uccisi – forse per un sadico gioco – a sassate, o bastonate. Succede ancora. I gatti sono stati vittime, in buon numero, di una donna di Riotorto che spargeva polpette letali. È stata acciuffata dalla polizia provinciale, in collaborazione col Wwf, proprio mentre era “in azione” e denunciata.

Una maestra animalista, Manuela, segnala ripetute uccisioni violente di nutrie «a rendere il fatto ancora più grave – sottolinea – è che accade all’interno del parco della Sterpaia».

A Riotorto, da tempo, c’era questa morìa di gatti e si temeva dipendesse da polpette un po’ “particolari” lasciate ovunque. Di mici ne sono stati fatti fuori un bel po’, tanto che alcuni degli abitanti non ce l’hanno più fatta a vederli morire tra atroci sofferenze. Nel triste destino sono incappate pure bestiole che i padroni avevano tentato di far curare dal veterinario. Necessario – insomma – porre fine alle polpette killer che continuavano ad essere avvistate dappertutto. Dove ogni giorno scorrazzano cani, gatti certo, ma anche bambini.

Queste persone si sono rivolte alle guardie Wwf che hanno cominciato con gli appostamenti a ridosso della zona dove i bocconi mortali erano stati segnalati in maggior numero. Non c’è voluto molto per – di sera, naturalmente – vedere avvicinare una signora che ha cominciato a lasciare qua e là i poco deliziosi bocconcini. Le guardie sono andate a fare rapporto alla polizia provinciale.

La trappola è scattata subito. Agli agenti è bastata una sola visita a Riotorto, nel luogo e nell’ora indicata dal Wwf: la signora è stata richiamata, seguita a casa. Le sono state sequestrate le polpette che, una volta analizzate, hanno rivelato di contenere veleno mortale.

Denunciata alla magistratura, presto la donna sarà processata. Però agli animali non si risparmia nulla. «Visito spesso il parco della Sterpaia – racconta Manuela – in località Torremozza, proprio per sentirmi più vicina alla natura. Ma trovo irregolarità inaccettabili, in quello che dovrebbe essere un ambiente protetto. Ho visto persone catturare tartarughe e portarle via, pescare per divertimento, con la lenza, le rane per poi liberale pur ferite – prosegue – La cosa più indegna? Il maltrattamento a cui è soggetta la comunità delle nutrie, che vive in un fosso. Certo non si può dare loro cibo, ma non si deve torturarle. Solo qualche sera fa ce n’erano tre uccise e in modo violento. Ormai animali quasi domestici si avvicinano senza paura… qualcuno le colpisce con pietre, bastoni o altro. Inammissibile». Eppure c’è una legge che difende gli animali, che ne vieta i maltrattamenti, figuriamoci l’uccisione (20 luglio ’04, numero 189 art. 544 bis). Con sanzioni pesanti come la reclusione da 3 a 18 mesi, multe da 3mila a 15 mila euro. Almeno a Riotorto, la brutta storia si può dire chiusa.

Cecilia Cecchi

il tirreno

Annunci

7 Risposte to “ATTENZIONE!”

  1. chiara said

    Attenzione – zona Montespertoli/Montagnana: in via di Castiglioni ci sono bocconi avvelenati. Ieri il mio cane è morto durante una passeggiata…………….Maledetti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Serena - presidente Lida Firenze said

    nooo…. mi dispiace infinitamente Chiara…
    facciamo subito girare una mail per allertare tutti… tu per favore tieni da parte in referto del vet e con quello vai a sporre denuncia ai vigili! Devono passare la segnalazione al nucloo di guardie zoofile più vicino alla località che indichi… MALEDETTI!!!! Se ti serve una mano ci siamo!

  3. Serena - presidente Lida Firenze said

    al NUCLEO di guardie zoofile… pardon…

  4. sara said

    ciao chiara,
    prima di tutto mi dispiace infinitamente per il tuo cane, e spero che siano state fatte tutte le denunce occorrenti per rendere nota la cosa.
    Io abito in via castiglioni e sono solita portare i miei 3 cani a giro per le vigne qui intorno. Purtroppo ho sentito troppe volte sentir dire che sono stati avvelenati cani in zona e mai nulla è stato fatto per bonificare le zone dove sono avvenuti i fatti incresciosi.
    Mi sapresti dire la zona precisa dove il tuo cane ha mangiato il boccone perchè ho intenzione di andare di persona a fare una perlustrazione (senza cani ovviamente) e nel caso sarebbe oppurtuno anche segnalare la zona ad alto rischio. Solo così si potranno evitare altre inutili morti.

  5. Valerio said

    Salve,la sopracitata Sara mi ha informato del problema di esche in quella zona;io ho presentato una tesi proprio sul cane da ricerca di esche addestrando il mio in questo lavoro ed ottenendo dei buoni risultati. Io mi sono reso sempre disponibile per eventuali perlustrazioni con il mio cane nelle aree colpite,ma nessuno,a partire dalla provinciale fino alle associazioni,si è mai degnato di rispondere ai miei appelli né tanto me appoggiarmi nelle ricerche. Io mi rendo nuovamente disponibile e spero che qualcuno mi contatti.
    Grazie,Valerio.

  6. ho una gatta nera che è tutta la mia vita si dolce e adorabile meravigliosa said

    PER FAVORE VI PREGO AIUTATE TUTTI GLI ANIMALI IN PERICOLO

  7. questo mondo in cui si uccidono gli animali per “divertimento” mi fa schifo ed orrore, sinceramente,quando moriro’ nn avro’ molti rimpianti a lasciare questa umanità schifosa… nn tutta è così ma mi sembrano in troppi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: