LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

Archive for the ‘pellicce’ Category

15 giugno: Giornata Internazionale contro i Mattatoi

Posted by lidafirenze su 15 giugno, 2013

163655306-d3e3c77e-5e93-4b09-a6ad-f99cf5392005

su Repubblica.it alcune foto della manifestazione di oggi contro i mattatoi

Annunci

Posted in caccia, circhi, crimini legalizzati?!?, maltrattamenti, pellicce, vivisezione e sperimentazione | Leave a Comment »

Voci e volti della Manifestazione contro l’industria delle pellicce – Firenze 12 Dicembre 2010

Posted by lidafirenze su 13 dicembre, 2010

Posted in Eventi, iniziative importanti, pellicce | Leave a Comment »

Domenica 12 dicembre: MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO L’INDUSTRIA DELLA PELLICCIA

Posted by lidafirenze su 11 dicembre, 2010

Domenica 12 Dicembre – Firenze – ore 15.00, ritrovo in Piazza della Repubblica
Proietteremo tramite Maxi Schermo (12mq) la realtà sull’industria della pelliccia.

Ogni anno il consumismo chiede il suo tributo di corpi, sotto la guida del mercato, e del mito dell’apparenza.
A pagarne le conseguenze maggiori sono i piu’ indifesi. I primi fra loro sono gli Animali. In milioni ogni anno vengono massacrati per il loro prezioso manto.
Contrari ad ogni discriminazione fondata sulla razza, sul sesso o sulla specie, abbiamo indetto una manifestazione nazionale contro l’industria delle pellicce. Questa lotta fa parte di una lotta piu’ ampia contro le logiche di sfruttamento di tutti gli esseri viventi.
Riteniamo inaccettabile concepire come mera risorsa economica chiunque sia senziente, dunque un soggetto e non un oggetto. Parallelamente, reputando impossibile e incoerente una giustizia separata fra tutti coloro che abitano la terra, i movimenti aderenti rifiutano ogni forma di fascismo e totalitarismo e ogni forma di discriminazione di qualunque provenienza ideologica, verso animali umani e non umani. Gli organizzatori precisano che la manifestazione dovrà essere pacifica e non violenta invitando a desistere dalla partecipazione chi volesse portare all’interno della stessa, slogan o atteggiamenti contrari a tale spirito.
Convinti che l’informazione sia un diritto di tutti, nonché l’unica base legittima per operare una scelta, abbiamo deciso di organizzare delle proiezioni di sensibilizzazione su un maxischermo di 12 mq. Invitiamo tutti coloro che si riconoscono in questi principi, a prendere parte all’evento.

ADERISCONO: ANIMALISTI ITALIANI Onlus, ANIMALS ASIA FOUNDATION, A.P.A.S. – Associazione Protezione Animali Sanmarinese, A.P.D.A. Torino – Associazione per i Diritti degli Animali, A.S.A.V. Associazione Salvezza Animali Versilia Onlus, A.V.A. – Associazione Vegetariani Animalisti Onlus, A.VA.P.A. – Associazione Protezione Animali della Valle d’Aosta Onlus, CAMPAGNE PER GLI ANIMALI, CEDA – Comitato Europeo Difesa Animali Onlus, GUIDA VERDE S.O.S. ANIMALI, LAMENTO RUMENO, LAVERABESTIA.ORG, L.I.D.A. – Lega Italia dei Diritti dell’Animale Onlus, LO SCUDO DI PAN Onlus, MOVIMENTO ANTISPECISTA, MOVIMENTO NAZIONALE UNA, NO ALLA CACCIA APS, O.I.P.A. – Organizzazione Internazionale Protezione Animali Onlus, PRO ANIMALS Onlus, PROGETTO VIVERE VEGAN Onlus, VALLEVEGAN, VEGETALIANA, WWF Firenze – Aderiscono anche i Verdi della Toscana e Sinistra Ecologia e Libertà

Posted in Eventi, iniziative importanti, pellicce | Leave a Comment »

Firenze, domenica 12 dicembre: Manifestazione nazionale contro le pellicce

Posted by lidafirenze su 11 dicembre, 2010

Posted in Eventi, iniziative importanti, pellicce | Leave a Comment »

In piazza contro le pellicce animalisti in corteo a Firenze

Posted by lidafirenze su 11 dicembre, 2010

[da Repubblica.it] Domenica prossima alle 15 da piazza della Repubblica la sfilata, hanno aderito decine di sigle.
Dai Verdi al Wwf alla Lida. La manifestazione attraverserà le principali vie dello shopping natalizio.

In piazza contro le pellicce. Domenica prossima 12 dicembre a Firenze – con ritrovo alle ore 15.00 in Piazza della Repubblica – si terrà un corteo nazionale delle principali associazioni animaliste ed ambientaliste italiane. Durante il corteo, che attraverserà le principali strade dello shopping fiorentino, saranno proiettati su un maxi schermo documentari sulla realtà dell’industria della pelliccia.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in iniziative importanti, pellicce | Leave a Comment »

Firenze, domenica 12 dicembre: Manifestazione nazionale contro le pellicce

Posted by lidafirenze su 24 novembre, 2010

Proiezioni video e immagini su maxi schermo. Nessuno potrà più dire “IO NON LO SAPEVO”

Corteo per le vie del centro fiorentino, sfilando davanti a vari negozi con capi in pelliccia

Concentramento in piazza della Repubblica alle ore 15.00

BUS PER IL 12 DICEMBRE A FIRENZE

ROMA Piero Liberati di ValleVegan: 329 4955244 rigarestorto@gmail.com

GENOVA Marina Rapisarda: 333 8741071 vulcanomarino@libero.it

S. MARINO-BOLOGNA-RIMINI Paolo: 335 5203696 rimini12dicembre@gmail.com

NAPOLI/CASERTA Mimmo: 334 1142919 mentechemente@gmail.com

GROSSETO Paolo: (su facebook: technoterra grosseto) 3281544997 lu___pa@alice.it

IVREA/TORINO Jlenia: ivreacontrolavivisezione@yahoo.it

ADERISCONO: ANIMALISTI ITALIANI Onlus – ANIMALS ASIA FOUNDATION – A.P.A.S. – Associazione Protezione Animali Sanmarinese – A.P.D.A. Torino Associazione per i Diritti degli Animali – A.S.A.V. Associazione Salvezza Animali Versilia Onlus – A.V.A. – Associazione Vegetariani Animalisti Onlus – A.VA.P.A. – Associazione Protezione Animali della Valle d’Aosta Onlus – CAMPAGNE PER GLI ANIMALI – CEDA – Comitato Europeo Difesa Animali Onlus – GUIDA VERDE S.O.S. ANIMALI – LAMENTO RUMENO – LAVERABESTIA.ORG – L.I.D.A. – Lega Italia dei Diritti dell’Animale Onlus – LO SCUDO DI PAN Onlus – MOVIMENTO ANTISPECISTA – MOVIMENTO NAZIONALE UNA – NO ALLA CACCIA APS – O.I.P.A. Organizzazione Internazionale Protezione Animali Onlus – PRO ANIMALS Onlus – PROGETTO VIVERE VEGAN Onlus – VALLEVEGAN – VEGETALIANA – WWF Firenze

Aderiscono anche Verdi della Toscana e Sinistra Ecologia e Libertà

Posted in Eventi, iniziative importanti, pellicce | Leave a Comment »

LAV, AL VIA NUOVE SANZIONI SU PELLICCE CANI E GATTI

Posted by lidafirenze su 2 aprile, 2010

(ANSA – 01/04/2010) ROMA – Nuove sanzioni in arrivo per chi importa, esporta o commercializza pellicce di cani e gatti. La Lav, in una nota annuncia che oggi entra in vigore il decreto legge in materia di ”disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni comunitarie che vietano la commercializzazione, l’importazione nella Comunita’ e l’esportazione fuori della Comunita’ di pellicce di cane e di gatto e di prodotti che le contengono”.

Il Governo italiano, recependo la direttiva comunitaria, ha introdotto una pena specifica per chi esporta questi prodotti.

”Chi, privato cittadino o azienda – si legge nella nota della Lav – dovesse essere coinvolto in tali attivita’ sara’ punito con l’arresto da tre mesi ad un anno o con l’ammenda da 5mila a 100mila euro, oltre alla confisca e distruzione del materiale a proprie spese”.

La norma italiana, inoltre, adegua le denominazioni precedentemente utilizzate per identificare le specie animali, sostituendo le parole ‘canis familiaris’ con ‘canis lupus familiaris’ (scientificamente corretta) e ‘felis catus’ con ‘felis silvestris’, sostituzione questa particolarmente significativa poiche’ comprende numerose sottospecie.

”E’ il momento di adottare un adeguato piano di controlli per stroncare il commercio di pellicce di cani e gatti – ha detto Simone Pavesi, responsabile Lav settore pellicce – . Servono subito ispezioni su pellicce e abiti confezionati con inserti in pelliccia, provenienti in particolare da quei Paesi, come la Cina, che abitualmente usano pellicce di cani e gatti”.

Posted in leggi e sentenze, pellicce | 1 Comment »

FORESTALE SEQUESTRA 300 PELLICCE PROCIONE DA CINA

Posted by lidafirenze su 27 marzo, 2010

(ANSA) – ROMA, 26 MAR – Oltre 300 capi d’abbigliamento prodotti con la pelliccia di orsetti lavatori importata illegalmente dalla Cina sono stati sequestrati dal Corpo forestale dello Stato durante un’operazione coordinata dalla Sezione Investigativa Cites (la Convenzione sul controllo del commercio internazionale delle specie animali e vegetali selvatiche minacciate di estinzione) di Roma. Gli agenti del Servizio Cites di Pescara del CfS, nel corso di un controllo presso un’azienda di Citta’ Sant’Angelo (Pescara), hanno scoperto che le pellicce di ”Procyon lotor” (procione o orsetto lavatore) utilizzate per il confezionamento di piu’ di 100 capi d’abbigliamento, poi sequestrati, erano stati importati dalla Cina ed erano completamente sprovvisti della documentazione necessaria per accertarne la provenienza legale. In seguito alle irregolarita’ riscontrate nella ditta pescarese, sono scattati i controlli anche nella sede legale della societa’ a Lucera (Foggia). Qui gli agenti del Servizio Cites di Bari hanno sequestrato altri 230 capi d’abbigliamento, anch’essi privi di documentazione e sempre confezionati con pellicce di procione provenienti dalla Cina. I titolari dell’azienda sono stati denunciati per introduzione sul territorio nazionale di pellicce non prodotte nel rispetto delle normative comunitarie e rischiano ora fino ad un anno di carcere. I capi, destinati al commercio al dettaglio, avrebbero fruttato sul mercato oltre 30.000 euro.

Posted in notizie, pellicce | Leave a Comment »

ETICHETTE LEGALIZZATE ECCO PERCHE’

Posted by lidafirenze su 31 marzo, 2009

Anche se in Europa non esiste ancora l’obbligo di etichettatura per gli inserti di pelliccia e le informazioni riportate sulle etichette (se presenti) sono del tutto arbitrarie, c’è la tendenza sempre maggiore da parte del settore ad incoraggiare l’etichettatura volontaria dei capi in vendita.

Perchè?

Perchè i commercianti di pellicce stanno cercando in tutti i modi di proporre la pelliccia come un capo naturale, ecologico, di qualità e soprattutto “innocente”, cercando di recuperare acquirenti. Al di là del fatto che NESSUNA PELLICCIA E’ INNOCENTE, si tratta di etichette fatte appositamente per ingannare in modo subdolo i consumatori con paroloni che non sono altro che aria fritta ed impedire loro di vedere la realtà. Esaminiamo alcune di queste etichette, tra l’altro rinvenute su capi con le firme più prestigiose, alcuni dei quali in vendita in rinomati negozi e “boutiques”:

Testo dell’etichetta:

“In questo capo la pelliccia usata proviene da animale non domestico conforme alla convenzione di Washington sottoscritta il 3.03.73, emanata a Bonn il 22.06.79″

COMMENTO:

Questa etichetta proviene da una giacca a vento sportiva con cappuccio ornato in pelliccia. Da un esame esperto è risultata essere pelliccia di cane-procione orientale, verosimilmente della specie Nyctereutes procyonoides, uno dei canidi più allevati in Cina per la pelliccia, classificato “non domestico” ed erroneamente chiamato “procione” o “tasso giapponese”. Precisamente si tratta di quegli animali che si vedono nel filmato in homepage e che vengono sbattuti violentemente a terra e poi scuoiati vivi… ma di questo alla convenzione di Washington (CITES) , che si occupa del commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche in via di estinzione e protette, non importa nulla. Quindi questa etichetta non dice assolutamente NULLA di di nuovo più di quello che si sa già, cioè che il crimine è pienamente legalizzato.

Andiamo avanti…Testo etichetta:

“Questo indumento è realizzato anche con pelliccia vera che non proviene da animali della specie protetta dalla dichiarazione di Washington. Legge 874 del 19/12/1987 e successive integrazioni.”

“La pelliccia di questo capo proviene esclusivamente da allevamenti debitamente autorizzati e certificati, e gli animali non appartengono alla lista delle specie protette stabilita dalla convenzione di Washington.”

COMMENTI: etichette provenienti da giacche a vento che riportano anche l’etichetta con la dicitura “made in China”, anzi, per essere precisi made in P.R.C. (ovvero Popular Republic of China – Repubblica Popolare Cinese). La convenzione di Washington, come spiegato sopra, si preoccupa soltanto che non indossiate pellicce di Lontra dalle guance bianche del Camerun, di Istrice crestata dell’Africa del Nord , di Gatto dai piedi neri (se però ha i piedi bianchi lo si può massacrare), di Puma della Florida o di Panda Minore… tanto per nominare alcune specie presenti nell’ elenco stabilito dalla convenzione. Della serie, la scoperta dell’acqua calda. Gli allevamenti “debitamente autorizzati e certificati”?

Etichetta
(…) “Per la preparazione delle pelli da pelliccia usate nella manifattura dei nostri prodotti non sono stati usati grassi e olii di balene o altri cetacei”

COMMENTO: …ci mancherebbe altro. Sono stati usati soltanto procioni scuoiati vivi e volpi folgorate dalla corrente elettrica.

(…) “Dichiariamo inoltre che trattasi di PELLI di allevamento e che non sono state usate come materie prime, pelli di cani e gatti”

COMMENTO: Ora non si allevano più animali, esseri viventi, si allevano PELLI… meglio non nominare la parola “animali” perchè qualcuno potrebbe addirittura pensare che quelle pellicce derivino da esseri che una volta erano vivi e che sono stati assassinati appositamente per confezionare il nostro caldo indumento. Ci si guarda bene dal presentare all’acquirente l’immagine dell’animale come essere vivente, che non deve venir assolutamente associato alla pelliccia. Ipocrisia allo stato puro. In quanto alle pelli di cani e gatti, sfidiamo i venditori a testare una per una intere partite di pelli provenienti da paesi di tutto il mondo, importate e ri-esportate, conciate e colorate; se si tratta di pelli di cani o gatti non lo sapremo mai (né chi vende né tanto meno chi acquista)…e poi, cambierebbe qualcosa?

ANIMALI NON DOMESTICI. Una lince ed una volpe, sono animali “non domestici” usati moltissimo per confezionare pellicce. Che senso hanno queste distinzioni? Che senso ha che i pellicciai affermino con orgoglio di non utilizzare pelli provenienti da “animale domestico” e che lo scrivano anche sulle etichette? Un animale deve essere per forza domestico e simpatico perchè non gli venga strappata la pelliccia?!?

CINA: IL MASSACRO DEI CANI SCUOIATI VIVI *** STOP SKINNING DOGS ALIVE IN CHINA.

Posted in pellicce | 1 Comment »

APER DENUNCIA: ALLARME PELLICCE, OCCHIO ALLE ETICHETTE TRUFFALDINE!

Posted by lidafirenze su 17 febbraio, 2009

Modena, 14 novembre 2008 *** L’Associazione Animali Persi e Ritrovati ha pubblicato sul suo blog http://animalipersieritrovati.blogspot.com/ una lettera allarmante pervenuta da una commerciante attiva nel settore dell’abbigliamento. Stando alle dichiarazioni rilasciate da questa fonte certa, a breve saranno disponibili capi con inserti di pelliccia che riportano in etichetta la seguente dicitura: “Si garantisce che il pelo proviene da allevamenti di animali non domestici secondo la convenzione di Washington”.

La dicitura e’ doppiamente fuorviante perche’ in etichetta dovrebbe essere specificato esattamente il tipo di animale utilizzato per realizzare la pelliccia e perche’ la convenzione internazionale di Washington disciplina proprio il commercio delle specie animali e vegatali in via di estinzione al fine di salvaguardarne la tutela. La dicitura dell’etichetta non fa altro che dichiarare con un astuto gioco di parole che e’ stato fatto uso di animali selvatici che potrebbero essere invece protetti proprio dalla suddetta convenzione e la cui uccisione e’ quindi severissimamente vietata.

Preme ricordare che la legge 189/2004 vieta in Italia, oltre che l’uso di manufatti realizzati con le spoglie di animali selvatici protetti dalla suddetta convenzione internazionale, l’uso di pellicce di cane e gatto. Eventuali acquirenti commettono inoltre, secondo l’articolo 712 del codice penale, un reato per incauto acquisto.

Cosa fare in caso di dubbio: scattare una foto (anche mediante videofonino) al capo, all’etichetta, alla vetrina del negozio e presentare poi una denuncia scritta al Corpo Forestale dello Stato (numero tel. di emergenza: 1515). Non e’ necessario acquistare il capo! Bastano foto e denuncia per mettere le Forze dell’Ordine in condizione di intervenire. In alternativa la denuncia puo’ essere presentata a qualsiasi comando delle Forze dell’Ordine.

L’Associazione coglie l’occasione per ringraziare la Dott.ssa Esposito del NIRDA (Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali) per l’aiuto e la consulenza prestati per il rilascio del presente Comunicato Stampa.

Il Team di Animali Persi e Ritrovati
http://www.animalipersieritrovati.org
http://www.aper.info
http://animalipersieritrovati.blogspot.com

Posted in pellicce | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: