LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

Archive for the ‘caccia’ Category

FIRENZE: MANIFESTAZIONE “NON VOGLIAMO UNA TOSCANA ROSSO SANGUE”

Posted by lidafirenze su 7 marzo, 2016

12778900_10153916587859323_3814049316743653056_o13 Marzo Piazza della Repubblica, Firenze: i cittadini dicono NO alla Caccia tutto l’anno

I cittadini toscani contrari alla Legge Remaschi approvata lo scorso 3 febbraio, organizzano domenica 13 Marzo a Firenze una manifestazione innovativa, una piazza partecipata in cui si potrà recitare, giocare, ascoltare storie e dibattiti, senza bandiere politiche né di associazioni, per dire no a questa legge che mette a rischio la biodiversità, la libertà e la sicurezza di tutti i cittadini.
“La Regione Toscana approva una legge che consentirà di cacciare quasi tutto l’anno, anche nelle aree protette, nelle campagne e nelle proprietà private non recintate adeguatamente. Oltre a creare forte disagio a tutta la fauna selvatica che usa il territorio toscano per vivere stabilmente o per le attività riproduttive stagionali, questa legge mette a rischio i singoli cittadini che non potranno più usufruire dei territori pubblici per fare funghi, passeggiare, fare scampagnate o andare in bicicletta. Noi cittadini non armati di fucile, il 98% degli abitanti toscani, diverremo dei bersagli mobili.” Questi i temi chiave esposti da alcuni cittadini organizzatori della manifestazione.
Tutti i cittadini che vogliono vivere il territorio in pace e tranquillità, che non vogliono vedere solo cartucce e sgommate di auto nei boschi, che vogliono essere liberi di godersi la proprietà privata che hanno faticato a comprare senza rischi di invasione da parte di uomini armati e cani, che vogliono ascoltare e vedere la fauna selvatica viva, sono invitati il 13 Marzo a Firenze, in Piazza della Repubblica, per la manifestazione cittadina partecipata “Non vogliamo una Toscana Rosso Sangue”. E’ possibile chiedere maggiori informazioni al numero di cellulare 3711553523, sulla pagina facebook dell’evento “Non vogliamo una Toscana Rosso Sangue”

 
Annunci

Posted in caccia, iniziative importanti | Leave a Comment »

REGIONE TOSCANA APPROVA LA LEGGE REMASCHI, “AMMAZZACINGHIALI” GLI ARMIERI APPLAUDONO, LA REGIONE SI CONFERMA TRA LE PIU’ SANGUINARIE, IN SPREGIO ALL’INTERESSE GENERALE

Posted by lidafirenze su 4 febbraio, 2016

La legge Remaschi – ovvero la legge obiettivo per il contenimento dell’asserita emergenza ungulati, come cinghiali e caprioli – con l’estensione della caccia in ogni stagione per 3 anni, porterà senz’altro nuovo impulso a una delle industrie più fiorenti del nostro paese, quella degli armieri. Secondi solo agli USA, gli armieri italiani producono all’80% armi da caccia e devono affrontare un problema: il calo numerico dei cacciatori che sarà evidentemente rimpiazzato dall’invenzione della filiera alimentare selvatica, tenuta a battesimo all’Expo.
I siti e i giornali dedicati alla caccia e alle armi dedicano ampio spazio ai progetti di filiera sostenuti da associazioni come Cncn – Comitato Nazionale Caccia e Natura, emanazione di aziende produttrici di armi, munizioni e accessori per la caccia – con ampio ricorso a concetti come sostenibilità, qualità, ambiente, con l’evidente obiettivo di legittimare e stabilizzare la pratica venatoria permanente ed al di là dei limiti previsti, e magari conquistare nuovi adepti.
La Regione Toscana con la legge “ammazzacinghiali” sembra raccogliere queste suggestioni, trasformando i suoi boschi in una sorta di allevamento di ungulati a cielo aperto, con ampia libertà di sparo, al prezzo di una strisciante militarizzazione del territorio.
E’ una deregulation che riduce gli animali selvatici a semplici oggetti, da destinare al divertimento dei cacciatori e al mercato con evidenti ripercussioni in materia di sicurezza pubblica per quei cittadini che, in particolare in primavera ed estate vorranno usufruire dei boschi, e si esporranno ai rischi connessi alla presenza di migliaia di cacciatori la cui età media è intorno ai 70 anni, armati di fucili da guerra ed archi.
La creazione di una filiera alimentare della carne, prevista dalla legge regionale, trasforma gli animali da patrimonio indisponibile dello stato in merce, senza alcuna considerazione per la dignità della vita selvatica.
La Regione Toscana era davanti a un bivio: poteva considerare gli animali selvatici, la loro vita, come un beneficio per tutti, un bene comune da tutelare; ha preferito scegliere la strada opposta, con cinghiali e caprioli considerati come vite in eccesso da decimare e trasformare in cibo.
La Regione ha rinunciato a farsi portatrice di soluzioni nuove, progetti pilota non cruenti, abbracciando una logica arretrata e fallimentare. A vantaggio di chi o di cosa? Certo non dell’interesse generale.
La Regione sta assumendo posizioni di retroguardia, anacronistiche. La caccia è sempre una dichiarazione di guerra agli animali e alla natura. Il futuro è nella convivenza pacifica fra le specie; non abbiamo bisogno di fucili e logiche di guerra, ma di una dichiarazione di pace agli animali selvatici e all’ambiente che li circonda.

3.02.2016

CAART – COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI ANIMALISTE REGIONE TOSCANA
LAV – LEGA ANTI VIVISEZIONE
RESTIAMO ANIMALI

Posted in caccia, crimini legalizzati?!? | Leave a Comment »

Domenica 27 ottobre: PIAZZA TEMATICA e CONVEGNO CONTRO LA CACCIA

Posted by lidafirenze su 11 ottobre, 2013

No Caccia-1Domenica 27 ottobre 2013 (ore 10-18)
a FIRENZE
in PIAZZA SANTO SPIRITO
e
nell’ex chiesa di Santa Monica
, via Santa Monaca 6

la redazione del programma radiofonico Restiamo Animali, il Gruppo misto del Consiglio comunale di Firenze e l’associazione L.I.D.A. Firenze Onlus

organizzano una
PIAZZA TEMATICA e un CONVEGNO CONTRO LA CACCIA

con la partecipazione di
Associazione vittime della caccia, Cabs, Canile del Termine, Ceda, Gat, Italia Nostra, Lac, Lav, Link-Italia, Oipa, Progetto Vivere Vegan, Rifugio Lipu di Vicchio, Wwf

In piazza: banchetti delle associazioni, dialogo con i cittadini, flash mob

Nell’ex chiesa di Santa Monica: gli interventi dei relatori per capire e approfondire

Posted in caccia, Eventi | 7 Comments »

15 giugno: Giornata Internazionale contro i Mattatoi

Posted by lidafirenze su 15 giugno, 2013

163655306-d3e3c77e-5e93-4b09-a6ad-f99cf5392005

su Repubblica.it alcune foto della manifestazione di oggi contro i mattatoi

Posted in caccia, circhi, crimini legalizzati?!?, maltrattamenti, pellicce, vivisezione e sperimentazione | Leave a Comment »

Toscana: approvato dalla giunta regionale regolamento sulla tutela degli animali

Posted by lidafirenze su 9 agosto, 2011

[da Repubblica.it] La Regione approva le norme per la custodia e il trasporto. Più controllo anche in mercati, fiere e manifestazioni culturali. Esultano i Verdi che chiedevano massima severità

La dimensione dei box per i canili privati viene portata a 8 metri quadri per massimo tre cani, invece dei 4 metri contenuti nella prima bozza di legge. E’ la più grossa novità contenuta nel nuovo regolamento approvato dalla giunta regionale toscana in applicazione della legge 59 del 2009 sulla tutela degli animali. Esulta il Verde Mauro Romanelli: “Rossi non ha ceduto alle pressioni del mondo venatorio”, dice il consigliere regionale.

Posted in caccia, cani, maltrattamenti, notizie | Leave a Comment »

RICHIAMI VIVI – FERMIAMO UNA PRATICA DI CACCIA INUTILE E CRUDELE

Posted by lidafirenze su 22 giugno, 2011

Le associazioni L.I.D.A. FirenzeL’Arca Firenze No alla caccia , insieme ai Verdi della Toscana, lanciano una campagna volta ad informare e sensibilizzare tutti su questo brutale maltrattamento a danno degli uccelli canori. VIETATO NEL RESTO D’EUROPA.

Tutte le associazioni ambientaliste e animaliste che vogliono aderire e diffondere sono le benvenute.

Ma soprattutto abbiamo bisogno di tutti VOI, per far sentire a regioni e province la voce dei tanti cittadini che dicono NO alla crudeltà nei confronti degli animali e NO all’uso dei nostri soldi per fare scempio di esseri viventi.

RACCOLTA FIRME: http://www.firmiamo.it/richiami-vivi–fermiamo-questa-barbara-pratica-venatoria”

FIRMATE LA PETIZIONE PER DIRE BASTA ALLA PRATICA BARBARA DEI RICHIAMI VIVI E STOP AI POLITICI CHE APPOGGIANO TALI BRUTALITÀ PER COMPIACERE IL MONDO VENATORIO. OSPITATELA SU SITI E BLOG, GRAZIE.


Leggi il seguito di questo post »

Posted in caccia, iniziative importanti, volatili | 8 Comments »

Cacciatori nei fondi, no degli italiani

Posted by lidafirenze su 1 novembre, 2010

Sondaggio, l’80% d’accordo con proposta di vietarlo
(ANSA) -ROMA, 30 OTT- La stragrande maggioranza degli italiani sarebbe d’accordo con la proposta di vietare l’accesso dei cacciatori ai terreni privati per l’esercizio dell’attivita’ venatoria. E’ questa, infatti, l’opinione dell’80% degli intervistati in un sondaggio del ministero del Turismo. Solo il 18% si dice contrario. Su tale materia il ‘Comitato per la creazione di un’Italia Animal Friendly’, istituito al ministero del Turismo, ha avviato valutazioni su una pdl di riforma dell’art.842 del Codice civile.

Posted in caccia | 1 Comment »

Stop alla caccia dove si avvelenano i cani

Posted by lidafirenze su 30 marzo, 2010

[da La Repubblica Firenze – 25/03/10] di Franca Selvatici

Vietare la caccia e la raccolta di funghi e tartufi nelle aree in cui siano stati gettati bocconi avvelenati e attivare con procedure rapide la sospensione o revoca dell´autorizzazione alle aziende faunistico-venatorie dove si riscontrino legami con gli avvelenamenti di animali. Sono le proposte di Wwf, Italia Nostra, Lega antivivisezionista (Lav) e Comitato europeo difesa animali (Ceda) per contrastare più efficacemente la barbarie delle esche avvelenate. Un fenomeno sempre più allarmante. Secondo la Polizia Provinciale, nel 2009 in provincia di Firenze gli avvelenamenti sono triplicati rispetto al 2008, con un balzo da 163 a 484 episodi. Nel 2009 sono stati avvelenati 252 piccioni, 100 galline, 97 cani, 19 gatti, un lupo, 2 istrici, 4 scoiattoli. Negli ultimi tre anni nel solo comune di Impruneta sono stati uccisi 15 cani, un gatto, 50 lepri, una volpe. Gli avvelenamenti avvengono anche in città, e le cause sono molteplici. Nelle aree rurali però le indagini hanno accertato la responsabilità di certi ambienti di cacciatori e di aziende faunistico venatorie dove sono state trovate anche trappole, tagliole, lacci e veleni.

Posted in bocconi avvelenati, caccia | Leave a Comment »

Animali, la strage silenziosa

Posted by lidafirenze su 29 marzo, 2010

[da IL TIRRENO – 28/03/2010] di Gabriele Firmani

Toscana – Cani, gatti, lepri, volpi, lupi, istrici continuano a rimanere vittime di esche e bocconi avvelenati. Nel solo 2008 le segnalazioni di animali morti per avvelenamento in Toscana sono state 529. Le province maggiormente colpite dal fenomeno sono in ordine, Firenze, Pisa e Arezzo.  Per lo più sono randagi o specie selvatiche a cadere nella trappola di apparentemente innocui colli di pollo o amalgami di carne di vario genere, imbottiti al loro interno con fosfuro di zinco, pesticidi, anticoagulanti o metaldeide.
Leggi il seguito di questo post »

Posted in bocconi avvelenati, caccia | Leave a Comment »

Manifestazione contro la caccia del 20 marzo a Firenze

Posted by lidafirenze su 25 marzo, 2010

Sul sito laverabestia.org il video del servizio di Rtv 38 sulla manifestazione contro la caccia del 20 marzo a Firenze.

Posted in caccia | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: