LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

Attività LIDA Firenze


2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

resoconto delle attività di aprile 2017

 

3 aprile ’17
La Vicepresidente Daniela Cecchi ha scritto al Sindaco del Comune di Marsala a sostegno di Monica Micozzi: “Signor Sindaco buongiorno mi chiamo Daniela , mi scuso se la disturbo ma volevo lanciarle un appello per una sua concittadina di nome Monica Micozzi. Monica è una signora di Chiavari che si è trasferita a Marsala per salvare tanti cagnolini randagi, questa notte però ha perso tutto in un incendio le sue cose e anche alcuni dei suoi animali, cerca disperatamente una roulotte anche vecchia che nessuno usa più,e credo sarebbe molto gradito anche un aiuto per ricostruire il canile, e’ possibile aiutare questa grande Donna? La prego di mettersi una mano sul cuore e provare ad aiutare questa signora che non chiede altro che un riparo per poter ricostruire quello che è stato strappato via a lei ed ai pelosi. La ringrazio infinitamente per la sua attenzione e la
saluto cordialmente”
5 aprile ’17
Arrivata risposta riguardo all’attendamento del Circo a Chiusi Scalo; “In riferimento alla sua gentile segnalazione concernente l’apertura di un circo Barnum a Chiusi Scalo in via Fondovalle Le comunico che lo scrivente Comando di Polizia Municipale ha eseguito una verifica in ordine alla regolarità del suddetto esercizio. All’esito La informo che l’esercente in oggetto è in possesso delle autorizzazioni previste per lo svolgimento dell’attività viaggiante e per l’apertura della struttura a Chiusi incluso l’avvenuto e preventivo regolare pagamento del canone di occupazione di suolo pubblico secondo le tariffe vigenti nell’apposito regolamento comunale. L’esercizio in oggetto detiene e utilizza nello spettacolo degli animali tipici dei circhi e altri animali esotici. Ebbene si è provveduto ad eseguire un controllo in merito finalizzato a verificare sia il possesso dei documenti
veterinari relativi agli animali sia in generale il loro stato di tenuta e benessere/maltrattamento. in ordine al primo punto l’esercizio risulta in possesso di regolare documentazione così come previsto dalla legge. In ordine al secondo punto un’ispezione a sorpresa degli animali ha permesso di constatare che gli animali sono tenuti in buono stato, senza costrizioni e in generale mostravano un buon stato fisico.” La Consigliera Costanza Olschki risponde: “Ringraziamo per il resoconto esaustivo, ben lieti che non siano state ravvisate situazioni di pericolo per gli animali. Siamo convinti che il sopralluogo sia stato comunque necessario, anche per rendere noto ai circensi che le istituzioni vigilano su questa tematica. Resta la nostra preghiera di privilegiare, per il futuro, l’attendamento di circhi che non prevedano la presenza di animali (di qualsiasi tipo).”
6 aprile ’17
La Vicepresidente Daniela Cecchi ha appuntamento con Stefano Corbizi per andare dall’assessora di Scandicci , per richiedere di nuovo a che punto siamo con l’area cani ( che dovrebbe sorgere nel parco dell’acciaiolo ), E per chiarire anche come si possa fare ad avere maggior collaborazione in casi di maltrattamenti eclatanti. Esito: Daniela e Stefano hanno avuto un colloquio con l’amministrazione di Scandicci per chiedere maggiori stanziamenti per gli animali (aree cani, vigilanza sul territorio, varie ed eventuali) offrendo per quanto possibile collaborazione e chiedendo un’area cani al Parco dell’Acciaiolo (promessa da almeno un decennio se non piu) e maggiori controlli e pulizia alle aree già esistenti. L’assessore ha detto che provvederanno a mettere a breve una nuova cartellonistica all’interno delle aree cani e che non è in progetto per ora l’area cani richiesta al parco , ma solamente un miglioramento della zona. Terremo comunque un contatto costante con l’amministrazione per il futuro”
19 aprile ’17
Sosteniamo e sottoscriviamo la lettera della nostra consigliera, dott.ssa Gabriella Costa.: ” A proposito dei lupi e dell’allarmismo dei Media Gentile Assessore Remaschi , Egregio Presidente
della Seconda Commissione Anselmi, Gentili Consiglieri Galletti, Bugetti , Alberti, Nardini, Niccolai, Salvini, Stella. Leggiamo quasi ogni giorno sui giornali che la nuova grave minaccia è il proliferare degli attacchi che i lupi stanno attuando verso l’uomo e gli animali allevati. Noi veniamo soprannominati ‘animalisti’, infatti abbiamo una forte e purtroppo radicata empatia per tutti gli animali, ma anche per i più deboli, i bisognosi, per coloro, umani e animali che non si possono difendere ma sono delle vittime. Dunque abbiamo a cuore la sorte dei lupi tanto quanto la sorte degli agnelli, dei bovini, dei cinghiali, dei cani anche ‘ ibridi’. Potete dunque accettare come imparziali il nostro giudizio e le nostre osservazioni. Beati voi che non avete tale ‘ empatia’,che dite ” E’ solo un animale…. “, ” ma come è buono l’agnello… è tradizione…” Beati voi che vi potete occupare di cose più nobili, governare senza ripensamenti, rendere decisioni a cuore leggero, benché siate responsabili della vita di tutti nel territorio di vostra competenza, umani e animali… Avete una gerarchia ferrea di priorità,l’uomo e i suoi bisogni, il denaro il lavoro,la salute pubblica e quant’altro. Gli animali selvatici poi,ultimi fra gli ultimi, che non creano reddito,( meno male ora
c’è la legge Remaschi e la sua filiera di carne di cinghiale….) che creano danni alle colture, incidenti, guai, vanno eliminati, abbattuti, sterminati ! Lasciamo stare che il forzato ripopolamento di animali alloctoni ,voluto dalle aziende venatorie è responsabile dei danni e conseguenti risarcimenti regionali.Insomma i cacciatori devono pur divertirsi ad andare a caccia ,no? E i cosiddetti ‘incidenti ‘ di caccia che ogni anno mietono decine di vittime sia fra i cacciatori che fra gente che si avventura nei boschi per camminare ? Fatalità. Gli allevatori vengono attaccati dai lupi e dai cani ‘ibridi’ che si sono inselvatichiti, addirittura i turisti della Via Francigena hanno paura di fare brutti incontri.
Anche prima di approvare la legge Remaschi che apre la caccia per tre anni ovunque, i turisti e gli operatori mostrarono la loro preoccupazione, molti organizzano ancora i trekking lungo il mare.
Eppure la legge è stata approvata.
Adesso il Consigliere Salvini della Lega suggerisce agli allevatori di dotarsi di cani più grossi e aggressivi per tenere a bada i lupi. Esistono i cani maremmani,esistono le stalle recintate e protette con corrente a basso voltaggio, occorre che gli allevatori si curino dei loro animali sempre, e soprattutto di notte li mettano al riparo. Non si possono introdurre altri tipi di cani,altri animali più grossi,più aggressivi,in un crescendo che porterà altri guai e uccisioni. In Toscana gli ‘ibridi’ dovrebbero essere pochi, il randagismo è poco diffuso,ma spesso i proprietari lasciano i loro cani liberi di girovagare. Occorre aumentare i controlli,elevare multe, far rispettare la legge e i regolamenti. E questo cari Signori è compito vostro, Vi preghiamo di non firmare solo messaggi di morte ma di INSEGNARE al ‘vostro popolo’ il rispetto dell’ambiente in cui tutti viviamo, di controllare affinché i danni siano reali e non gonfiati, Vi preghiamo di diffondere onestà e senso di responsabilità, è chiedere troppo ?”
22 aprile ’17
La Socia Barbara Casamonti prende parte al Corteo del 22 Aprile a Roma
26 aprile ’17
La Presidente Serena Ruffilli annuncia l’annullamento dell’ evento del 5 maggio LIDA e Jotis Day insieme per la vita a causa di scarsa adesione di partecipanti
La Vicepresidente Daniela Cecchi sottoscrive e condivide la lettera del C.A.A.R.T: ” Gentile Sindaco Nardella , Gentile Assessore Bettini , Egregi Amministratori Scriviamo per manifestare il nostro stupore e la nostra contrarietà nel vedere due poveri dromedari detenuti ed esposti agli occhi di tutti per tutta la giornata, alla Mostra dell’Artigianato alla Fortezza da Basso. Ci chiediamo lo scopo di tale esposizione di animali che nulla ha in comune col lavoro artigianale dell’uomo, tenuti in uno
spazio angusto per molte ore ,dalle 10.00 di mattina fino alla chiusura. Senza un vero riparo, a meno di chiamare riparo un gazebo, sporchi e abbastanza malridotti. Sotto la continua vista di
curiosi troppo vicini. Ci dicono che i proprietari hanno ottenuto i permessi regolamentari ma tutto ciò ormai non è più sufficiente: la sensibilità delle persone nei confronti degli animali è cambiata, l’empatia sta crescendo e non è più accettabile che le Amministrazioni non ne tengano conto. Vi preghiamo perciò di pregare coloro che hanno portato quei poveri dromedari a tenerli meglio,in modo più sano e adeguato alla loro natura, che non è essere esposti come fenomeni da baraccone.
Vi preghiamo di fare in modo che non restino confinati in quella angusta gabbia per tutto il tempo della mostra. ” La Vicepresidente aggiunge: “purtroppo domenica ho avuto modo di vedere
personalmente in che condizioni si trovano quei poveri animali e sono rimasta a di poco allibita!
Come si puo’ autorizzare, in una città come Firenze emblema di cultura e civiltà, un simile spettacolo ? Oltretutto durante una manifestazione che è un po’ l’emblema di tutti gli eventi simili
in città??? Ci sono rimasta malissimo, non ci volevo credere, “speravo” (se cosi si puo’ dire) che i due poveri animali fossero stati messi li senza curarsi di chiedere particolari permessi, invece pare che i permessi ci siano…..mi sono sentita veramente tradita dalla mia città!! Mi auguro una rapido retrofront e accurati controlli sia sullo stato di salute che sulla provenienza di quei poveri animali, che, a giudicare dalle condizioni, non devono vivere tanto bene neppure fuori dalla Mostra!”
28 aprile ’17
La Presidente Serena Ruffilli risponde a Diana Salvetti riguardo a: “DROMEDARI alla Fiera dell’Artigianato: “Gentilissima Diana Salvetti, La ringrazio per aver dato un cenno di risposta, mi
rincuora quantomeno sapere che qualcuno dà seguito alle nostre osservazioni. Purtroppo ci muoviamo su due terreni molto diversi, Lei mi parla di “regolarità, normative ecc…” e nessuno di
noi si sogna di mettere in dubbio che almeno questo aspetto sia stato curato nei minimi dettagli, previsti dalla legge. Non sempre ciò che la legge approva si può definire “giusto”, almeno
moralmente parlando (la legge ha permesso nel corso dei secoli la schiavitù, la ghigliottina, il taglione, l’infibulazione, e in alcuni paesi ancora certi orrori sono ammessi, come la pena di morte ecc….), poi l’evoluzione umana ha fatto il suo corso, e almeno in molti contesti, certe usanze sono state finalmente abolite. La preoccupazione che simili eventi suscitano nell’animo di chi ama gli animali, ma soprattutto i BAMBINI che Lei cita in questa risposta, è tutt’altra ed è stata condivisa da oltre 650 psicologi italiani, che hanno sottoscritto un documento promosso da Annamaria Manzoni, psicologa e psicoterapeuta, http://annamariamanzoni.blogspot.it/p/documento-psicologi.html in
cui si esprime «motivata preoccupazione rispetto alle conseguenze sul piano pedagogico, formativo, psicologico della frequentazione dei bambini di circhi, manifestazioni e spettacoli in cui
vengono impropriamente impiegati animali. Queste realtà, infatti, comportano che gli animali siano privati della libertà, mantenuti in contesti innaturali e in condizioni non rispettose dei loro bisogni, costretti a comportamenti contrari alle loro caratteristiche di specie. Tali contesti, lungi dal permettere ed incentivare la conoscenza per la realtà animale, possono essere veicolo di una educazione al non rispetto per gli esseri viventi, indurre al disconoscimento dei messaggi di sofferenza, ostacolare lo sviluppo dell’empatia, che è fondamentale momento di formazione e di crescita, in quanto sollecitano una risposta incongrua, divertita e allegra, alla pena, al disagio, all’ingiustizia.» Se tutti noi ci sforzassimo di guardare il mondo con gli occhi di chi viene sfruttato e non di chi sfrutta e trova normale il poterlo fare, poi solo per “compiacere la curiosità”, sono certa
che la prospettiva Le risulterebbe assai diversa. Mi dice che questi animali arrivano dalla Francia, pensi al loro viaggio… pensi allo stress che hanno dovuto sopportare per poi finire dentro a un recinto, messi in mostra come i tanti oggetti della Fiera; gli animali non sono oggetti, e immagino che il Marocco abbia molti “oggetti” da poter mettere in mostra per richiamare l’attenzione sulle usanze e abitudini della propria terra. I dromedari e i cammelli poi amano la sabbia, il deserto.. che
ci fanno sul cemento? Sono domande che nascono spontanee in chi prova un minimo di empatia, La prego di riflettere su questo; se i bambini ancora non ne provano e trovano appagata la loro curiosità nel poter ammirare i dromedari alla Fortezza da Basso di Firenze, è perché i genitori, la nostra società, le istituzioni, gli organizzatori delle fiere ecc… non stimolano in loro la ricerca di questa empatia. Mi auguro che in futuro si scelga quindi di mostrare la bellezza di questi animali attraverso uno dei tanti maxi schermi che si possono installare in simili occasioni, stimolando la curiosità dei bambini in altri termini (viaggiare è quanto di più emozionante possa esistere, vedere
gli animali nel loro contesto naturale e spingere i bambini a farlo al fianco dei propri genitori sarebbe molto più apprezzabile, sia per loro che per i dromedari). La ringrazio dell’attenzione,
cordialmente. ”
29 aprile ’17
La consigliera Costanza Olschki informa il Sindaco di Chiusi sulla notizia del divieto di circhi con animali esotici e selvatici in Toscana :Gentile sindaco, con piacere Le giro questa notizia!
http://www.greenreport.it/news/aree-protette-e-biodiversita/circhi-la-regione-toscana-vietaquelli-con-animali-selvatici-ed-esotici/
Sosteniamo e sottoscriviamo le lettere della ns. Consigliera Dott.ssa Paola Re riguardo:
“ho appreso dai mezzi di informazione che nei giorni 8 e 9 Aprile a Nuragus (CA) si svolgerà la 31° mostra di Ovini di Razza Sarda del Sarcidano, una razza selezionata negli anni e ambita dagli stessi allevatori. Ci saranno esposizione e premiazione, secondo il solito rituale che vede gli animali ridotti a merce. Ci sarà un convegno
dedicato alla crisi del settore ovino regionale sardo. Se si pensa di risolvere la crisi a suon di convegni zootecnici, si è sulla strada sbagliata. Il mercato della carne non se la passa tanto bene, tanto che il suo consumo è calato: sono le stesse associazioni di categoria ad ammetterlo.
https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/22213-calo-consumo-carne La pratica di macellare e mangiare animali è sempre più messa in discussione, sia per motivi etici che per motivi salutistici: mangiare gli animali non è una necessità ma una pretesa di soddisfare il piacere del palato. Nessun piacere dovrebbe
causare al prossimo, umano o non umano che sia, quell’infinita sofferenza che causano la schiavitù e la macellazione degli animali. E’ necessario rivedere i cardini attorno cui fare ruotare l’economia. Non è semplice ma bisogna farlo perché il futuro del pianeta non è certo assicurato dal consumo di cibo animale, col
dispendio di risorse che esso richiede. Soprattutto è in forte crescita una sensibilità che porta a guardare gli animali per ciò che sono veramente: esseri senzienti con il diritto alla vita. Si va sempre di più verso una scelta etica, salutistica, ecologica, sociale, economica dalla parte opposta rispetto a quella a cui indirizza questa fiera
http://www.saicosamangi.info/ Uno dei tanti studi sul futuro dell’alimentazione umana ci fa capire che la strada da prendere è un’altra http://www.movimentoantispecista.org/dossier-alimentazione-umana-il-futurodella e mi auguro che in Sardegna ci siano sempre meno mostre di ovini e sempre più soluzioni volte al
consumo di cibo vegetale. Un monito arriva ogni anno nel periodo pasquale: il consumo di agnello, “prodotto” sardo per eccellenza, cala costantemente e verrà il giorno in cui la Sardegna non potrà più vantarsi delle stragi di cuccioli che caratterizzano la sua economia.”
Risponde il Sindaco di Nuragus Giovanni Daga: Credo che abbiate capito ben poco dell’iniziativa, innanzitutto i nostri capi non sono destinati al macello ma alla produzione di latte e arieti miglioratori. Per quanto riguarda il convegno verrà evidenziato un metodo di lavoro legato alla ricerca scientifica teso ad abbassare i costi
aziendali e tanto altro. Prima di sparare a zero sarebbe opportuno informarsi. Distinti Saluti il Sindaco”.
Ribatte la Consigliera Paola Re: “Gentile Sindaco di Nuragus Giovanni Daga, grazie per avermi risposto. Una risposta può essere limitata, insoddisfacente, non condivisibile, addirittura sgradevole ma credo sia doverosa, soprattutto da parte di un’istituzione, perché una risposta valorizza la dedizione a una causa e mi fa piacere
che Lei abbia valorizzato la mia. Iniziando dal fondo, riguardo la Sua affermazione “Prima di sparare a zero sarebbe opportuno informarsi”, La invito a rivolgere la stessa osservazione al giornale L’Unione Sarda, da cui ho ripreso la notizia, informandomi, come è mio solito fare proprio per evitate di “sparare a zero”. La mia email
era focalizzata sulla crisi del settore ovino perché il giornale riporta la presenza di un “convegno dedicato
proprio alla crisi del settore ovino regionale sardo”
http://www.unionesarda.it/articolo/sardegna_sagre/2017/03/30/ovini_di_razza_sarda_in_mostra_nel_sarcid
ano_tutto_pronto_per_la-123-584660.html Forse c’è stato un difetto di comunicazione tra il Comune e il giornale? Forse il giornale ha sparato a zero? Riguardo la Sua affermazione “i nostri capi non sono destinati al macello ma alla produzione di latte e arieti miglioratori”, Le chiedo cortesemente di rispondere a qualche
semplice domanda: “Questi animali non terminano la loro vita al mattatoio? Muoiono di morte naturale coccolati come gli animali “d’affezione” o diventeranno un cibo “da affettare”? Sia gentile, mi risponda. La ringrazio anticipatamente e La saluto cordialmente. ”
Le “amorevoli mani delle signore della Pro Loco” alla Sagra de s’Anzone. “ho appreso dai mezzi di informazione http://sardegnainblog.it/17923/sagra-agnello-bidoni-pasquetta/ che Lunedì 17 Aprile a Bidonì (OR) si svolgerà la 19° “Sagra de s’Anzone” Tra i vari appuntamenti, il programma prevede “Degustazione dell’agnello in umido, servito dalle amorevoli mani delle signore della Pro Loco che da anni si prodigano nella buona riuscita della manifestazione. (…)”
La fiera degli uccelli schiavi a Gambettola “ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://staticcdn.
storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a ”

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opusHYPERLINK “https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opus58d2b29702e58e2e2f39fa8a”58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 23 Aprile a Volano di Rovereto (TN), si svolgerà una fiera del genere a cura dei “Cacciatori Trentini”.colo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 23 e 25 Aprile a Tezze di Piave, frazione di Vazzola (TV), si svolgerà una fiera del genere, definita addirittura “Fiera Jolly”.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 23 Aprile a Lutirano, frazione di Marradi (FI), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 23 Aprile a Grandate (CO), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 25 Aprile a Forlimpopoli (FC), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 17 Aprile a Campodarsego (PD), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 1 Maggio a Susegana (TV), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 29 Aprile a Riolo Terme (RA), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 30 Aprile a Varago, frazione di Maserada sul Piave (TV), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 30 Aprile a Lograto (BS), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 1 Maggio a Forlì, si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 23 Aprile a Lutirano, frazione di Marradi (FI), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 1 Maggio a Roè Volciano (BS), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 1 Maggio a Dueville (VI), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 25 Aprile ad Arzignano (VI), si svolgerà una fiera del genere.

ho appreso dal calendario nazionale 2017 della F.I.M.O.V. (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico-Venatorie) https://static-cdn.storeden.com/dl_view.php/opuscolo_fimov_corretto_rid.pdf?documentID=58d2b29702e58e2e2f39fa8a che il 25 Aprile a Gussago (BS), si svolgerà una fiera del genere.

 PIATTO PORCO e i valori dell’A.R.C.I. http://mag.corriereal.info/wordpress/2017/04/20/piatto-porco-e-i-valori-dellarci/

4 km e mezzo di corsa folle e insensata a Chieuti. ho appreso dai mezzi di informazione https://www.facebook.com/La-corsa-dei-carri-Chieuti-158426110887442/ che dal 18 Aprile al 1 Maggio a Chieuti (FG) si svolgono i festeggiamenti in onore di San Giorgio con un corposo programma religioso e folcloristico: spari di mortaretti, fuochi d’artificio, benedizioni, celebrazioni eucaristiche, processione, concerto, spettacolo musicale si susseguono per una decina di giorni ma l’evento culminante è la corsa dei buoi il 22 Aprile. http://www.darapri.it/museodiocesano/chieuti.htm “(…) Durante la corsa un carro, carico di rami di lauro, viene trainato da quattro coppie di buoi. I preparativi per la corsa sono lunghissimi: durante l’anno si allenano i buoi, mentre il 21 sera gli animali vengono fatti entrare in paese simulando la gara. (…)

781 anni di corsa folle e insensata a Caresana. ho appreso dai mezzi di informazione http://www.eventiesagre.it/Eventi_Sagre/622_La+Corsa+dei+Buoi.html che dal 21 al 23 aprile 2017 a Caresana (VC) si svolge la Festa Patronale di San Giorgio. Il programma prevede appuntamenti religiosi con novena, messa e processione con statua di San Giorgio, appuntamenti culturali con rappresentazione teatrale, concerti, presentazione di un libro, appuntamenti enogastronomici con apericena e pranzi, appuntamenti commerciali con mercatino di artigianato ed esposizione automobili. Ci sarà spazio anche per bambini e ragazzi con pittura e gonfiabili. Non mancherà la banda musicale ad allietare le giornate. Come in molte feste che si svolgono tra il sacro e il profano, anche a Caresana vengono utilizzati gli animali e ciò comporta una riflessione. Ci sarà il battesimo della sella con i soliti cavallini nel ruolo di giocattoli animati a sopportare bambini che salgono e scendono come salire e scendere da un giostra. Domenica sarà il grande giorno della 781^ Corsa dei Buoi e successiva premiazione.

Non esiste un palio “senza alcun rischio”, tanto meno a Bomarzo. “ho appreso dai mezzi di informazione http://www.newtuscia.it/2017/04/19/bomarzo-palio-santanselmo-la-sagra-del-biscotto/che il 25 Aprile a Bomarzo (VT) correranno i cavalli al Palio di Sant’Anselmo “(…) la pista in località Fossatello riaprirà i battenti in una veste rinnovata grazie all’introduzione di ulteriori misure di sicurezza. Le ultime, in ordine di tempo, realizzate grazie alla sistemazione di materassi lungo tutto il circuito (…)Massima attenzione dunque alla completa fruibilità dell’evento senza alcun rischio. La gara, le cui origini risalgono intorno al 1600, consiste in un’avvincente corsa di cavalli con fantino, in onore del patrono S. Anselmo. A sfidarsi sono i cinque rioni del paese (…)”

In cucina con COOP! : “Spettabile COOP, nonostante le centinaia di lettere di protesta, le migliaia di firme a sottoscrivere la petizione contro la Vostra politica sanguinaria https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600HYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”&HYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”utm_source=share_petitionHYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”&HYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”utm_medium=facebookHYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”&HYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”utm_campaign=autopublishHYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”&HYPERLINK “https://www.change.org/p/info-centroitalia-coop-it-anche-noi-siamo-soci-coop-e-siamo-indignati?recruiter=111683600&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg”utm_term=des-lg-share_petition-reason_msg , l’articolo di Repubblica che sottolinea tale dissenso http://firenze.repubblica.it/cronaca/2017/03/31/news/per_pasqua_agnelli_in_promozione_sullo_scontrino_della_coop_rivolta_degli_animalisti_offerte_anche_su_prodotti_alternativ-161879200/ COOP Firenze organizza l’evento “In cucina con COOP!” e CHI ospita in cucina? Il disgraziato agnello toscano, descritto in un trafiletto agghiacciante, capolavoro di un’insensibilità che è sempre più difficile da accettare. Sempre più convinta di non mettere piede alla COOP, mi auguro che la Vostra clientela Vi faccia scontare tutta questa crudeltà seguendo il mio esempio. Per ora godetevi questo bel danno d’immagine… La COOP sei tu e continua a esserla perché io non la sarò mai.”

Crisi del settore ovino sardo. : “ho appreso dai mezzi di informazione che nei giorni 8 e 9 Aprile a Nuragus (CA) si svolgerà la 31° mostra di Ovini di Razza Sarda del Sarcidano, una razza selezionata negli anni e ambita dagli stessi allevatori. (…) Ci sarà un convegno dedicato alla crisi del settore ovino regionale sardo. Se si pensa di risolvere la crisi a suon di convegni zootecnici, si è sulla strada sbagliata. Il mercato della carne non se la passa tanto bene, tanto che il suo consumo è calato: sono le stesse associazioni di categoria ad ammetterlo. https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/22213-calo-consumo-carne La pratica di macellare e mangiare animali è sempre più messa in discussione, sia per motivi etici che per motivi salutistici: mangiare gli animali non è una necessità ma una pretesa di soddisfare il piacere del palato. Nessun piacere dovrebbe causare al prossimo, umano o non umano che sia, quell’infinita sofferenza che causano la schiavitù e la macellazione degli animali. Un monito arriva ogni anno nel periodo pasquale: il consumo di agnello, “prodotto” sardo per eccellenza, cala costantemente e verrà il giorno in cui la Sardegna non potrà più vantarsi delle stragi di cuccioli che caratterizzano la sua economia. ” http://www.sardegnareporter.it/la-crisi-del-settore-ovino-sardo/

E’ arrivato il Luna Park con fuochi d’artificio al seguito : “come ogni anno, nel mese di Aprile, ad Alessandria arriva il Luna Park che Sabato 8 Aprile sarà “arricchito” dai fuochi d’artificio. Il Comune di Alessandria ha iniziato il 2017 con una notte di Capodanno scoppiettante, in violazione del REGOLAMENTO PER LA TUTELA ED IL BENESSERE DEGLI ANIMALI con l’Art. 9 – Maltrattamento di animali. “Si ribadisce, in conformità con la normativa nazionale, che è vietato: (…) 27. l’accensione e il lancio di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici dal 24 dicembre al 6 gennaio e il martedì grasso di carnevale di ogni anno.” e ora si scatena coi fuochi di Primavera. E chissà che cosa ci riserverà l’Estate…Fuochi d’artificio, botti, mortaretti, petardi provocano drammatiche reazioni negli animali ma poche amministrazioni locali sembrano curarsi di ciò. (…)” https://mag.corriereal.info/wordpress/2017/04/06/e-arrivato-il-luna-park-con-fuochi-dartificio-al-seguito/

http://www.alessandrianews.it/alessandria/catena-email-contro-botti-luna-park-145582.html

 I balordi del BBQ Biella e i valori dell’A.R.C.I. http://www.laprovinciadibiella.it/pages/quei-balordi-che-taglianofettemaiale-vergogna-22992.html

 “La caccia va spiegata in maniera onesta nelle scuole.” https://www.ivg.it/2017/04/la-proposta-insegnare-la-caccia-nelle-scuole-inaccettabile-un-consigliere-regionale/

Biglietto di ingresso a 2 euro per la fiera della schiavitù. http://www.sardegnareporter.it/mostra-regionale-dei-bovini-2-euro-per-assistere-alla-cattiveria-umana/ http://www.sardegnareporter.it/biglietto-ingresso-2-euro-la-fiera-della-schiavitu/

 Piovono aiuti per la Mostra dei Bovini ad Arborea. http://www.sardegnareporter.it/34-mostra-regionale-bovini-da-latte-lettera-aperta-di-una-lettrice/

La resistenza a tavola con A.N.P.I. e A.R.C.I. ho appreso dalla locandina allegata che, per la ricorrenza del 25 Aprile, il COMITATO PROVINCIALE A.N.P.I. di Prato organizza il tradizionale “PRANZO DEL PARTIGIANO” presso il Circolo A.R.C.I Borgonuovo di Prato. In questo periodo è un tripudio di grigliate partigiane, pranzi e cene partigiane e “resistenti”, ovviamente a base di cibo animale, come nel Vostro caso.

 

Eventi Radio/Tv e Pubblicazioni su testate giornalistiche:

http://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2017/04/20/news/animalisti-contro-il-pranzo-del-partigiano-del-25-aprile-1.15222033

http://www.lanazione.it/prato/cronaca/vegani-1.3054175

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2017/03/31/news/per_pasqua_agnelli_in_promozione_sullo_scontrino_della_coop_rivolta_degli_animalisti_offerte_anche_su_prodotti_alternativ-161879200/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/04/02/coop-agnelli-in-promozione-a-meta-prezzo-sullo-scontrino-gli-animalisti-atto-deprecabile-e-mancanza-di-rispetto/3491769/

http://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2017/04/20/news/animalisti-contro-il-pranzo-del-partigiano-del-25-aprile-1.15222033

http://www.lanazione.it/prato/cronaca/vegani-1.3054175

http://www.wherevent.com/detail/LIDA-Firenze-LIDA-Firenze-Jotis-Day-Insieme-per-la-vita

http://www.sardegnareporter.it/mostra-regionale-dei-bovini-2-euro-per-assistere-alla-cattiveria-umana/

http://www.sardegnareporter.it/biglietto-ingresso-2-euro-la-fiera-della-schiavitu/

Ci stiamo occupando di:

Arrivate il primo aprile in stallo alla presidente 3 cucciole di cane taglia piccola di due mesi, tre sorelline.

Acquistato con fondi LIDA ciò che occorre per il loro stallo, Serena si sta occupando di accudirle, sfamarle e coccolarle a dovere , mentre cerca per loro adozione. Una cucciola già piazzata al socio Simone Archetti (secondo cane adottato dalla LIDA nel giro di sei mesi). Per le altre due che restano, Serena sta valutando le richieste di adozione, sicuramente al più presto anche le altre due piccole potranno andare in adozione.

Aggiornamento: 10 aprile – tutte e tre le cucciole sono state adottate

La consigliera Silvia Riddi ha fatto da tramite per un’ adozione di piccoli roditori con AAE

Segnalazioni:

 

Via del Pantano : pervenuta alla nostra associazione – per la quale a nostra volta abbiamo già   preso contatto con la asl e le guardie zoofile, violazione dell’articolo 14 del regolamento di polizia urbana (Norme per la civile convivenza in città) del Comune di Firenze*. Alcuni animali imprigionati e mal detenuti nell’appartamento di via del Pantano, il vicinato lamenta una situazione ormai del tutto ingestibile.

Spiaggia di Donoratico : baracca piuttosto grande chiusa senza finestre dove erano rinchiusi 2 cani.segnalazione ai vigili.

Mostra dell’ Artigianato a Firenze:  due poveri dromedari confinati in uno spazio inadeguato,anche in pessime condizioni,  sporchi e con piaghe sulle zampe.

Movimenti:

Ricevute – entrate per contanti

non risultano entrate in contanti

Entrate tramite banca e/o posta:

05/04/2017    100,00 euro Donazione ricevuta-Maria Serena Funghi

07/04/2017       20,00 euro Rinnovo iscrizione 2017- Elisa Bacherini

20/04/2017       30,00 euro  Donazione ricevuta-Salvatore Lucia

27/04/2017        15,00 euro Donazione ricevuta per i Santuari Ippoasi e Rifugio di Artemide-Giuliana Merlini

29/04/2017        25,00 euro Donazione ricevuta per i Santuari Ippoasi e Rifugio di Artemide-Matilde Bartoletti

 

Uscite tramite banca:

04/04/2017  7,00 euro-spese per tenuta conto

04/04/2017  24,40 euro-Saldo fattura N.576  (MEDIA & MEDIA) per intervista

05/04/2017     0,20 euro-commissioni per accredito bollettino

29/04/2017    0,20 euro-commissioni per accredito bollettino

 

Uscite tramite cash

01/04/2017  12,20 euro- rimborso pedaggio autostradale per staffetta cucciole da LIDA Ortona

01/04/2017   60,00 euro- rimborso carburante per staffetta cucciole da LIDA Ortona

RESOCONTO NS. SOCIA ROBERTA BENINI APRILE 2017

Fatto una raccolta di cibo per i gatti della colonia felina di Casellina a Scandicci. Di questi gattini se ne occupa un signore, ma essendo anziano e soprattutto da quando ha avuto un ictus, è sempre un po’ in difficoltà. Fa tutto a suo carico e non è collegato a nessuna associazione. Raccolti circa kg. 18 di croccantini e una ventina di vaschette di paté x i gatti più anziani.

RESOCONTO VOLONTARIE CANILE DI MONTESPERTOLI (Debora, Emanuela, Stefania, Renata) APRILE 2017

DEBORA E STEFANIA

Stefania ha avuto in stallo per 15 giorni, due cucciole di 3 mesi: Alba e Frida, felicemente adottate.
Contatti per adozioni di cani extra canile, del gruppo chiamato su FB ” La carica dei 28″, per due adozioni  in zona.
Contatti per  verificare se sono state fatte sterilizzazioni, richiesta dei certificati, dei cuccioli nati ad aprile 2016 che erano in canile e cucciolata di 6 cani extra canile. Telefonate, e in lacuni casi, post affido.
Contatti con gli Aristogatti per possibili adozioni gattini.
Preaffido a Montespertoli, non andato a buon fine, per un cane taglia grandedel canile.
Contatto con guardia zoofila per richiesta di aiuto arrivata a Debora e Stefania, per un maialino vietnamita e tre coniglietti.
Foto e appelli dei cani in canile.
Invio appelli a Go News.
Adozione stupenda, per i cani Mila e Drago,  molto timorosi, entrati a 40 giorni in un canile nel 2009, spostati poi a Montespertoli. Due visite post affido.
Contatti con educatore, per percorso di recupero in canile, del cane Romeo di Stefania e Debora.
Inizio preparazione festa in canile, che si terrà il 21 maggio
Fatti 4 preaffidi per gatti e cani di altre associazioni.
Inoltre, fatta raccolta abiti estivi per 3 bambini, figli  di una coppia  disagiata che abbiamo seguito per i loro cani.

EMANUELA
Gestione su FB della pagina del canile, oltre a quella di Certaldo, con appelli di tutti i cani.

RENATA
portata Susy a sterilizzare, fatte analisi per leismania a Virginia, portata Vega a fare incontro con cani per adozione
andata in canile a Montespertoli per adozione di Ambra e per seguire adottanti che vogliono Olga
portata Vega in prova alla famiglia
riprese analisi di Virginia andata Asl per passaggi
andata al canile a Montespertoli per prendere Emma ed accompagnata in adozione
portata Virginia dal Dainelli per controllo portata Belle a togliere i punti
portata la maremmana Belle in adozione alla mamma di Serena
andata con Isabella Fuligni a vedere dei cani da caccia che cedono per la morte del cacciatore sono quasi tutti vecchi e vivono sempre chiusi  in stabbioli  indecenti, li porteremo via un pò alla volta
portata la terza maremmana Vickie a sterilizzare, presi due cani del cacciatore due femmine segugie di 11 e 9 anni
preso segugio giovane da un altro cacciatore e portato a castrare
accompagnati dei potenziali adottanti a vedere Vickie
accompagnato il segugio giovane in adozione a Bologna

RESOCONTO VOLONTARI ISOLA D’ELBA MARZO 2017

sterilizzati Due maschi colonia Chiessi.

sterilizzata femmina colonia Patresi della Vadi.

Ricevuto Smilla 72 scatolette in regalo.

Sterilizzati 3 maschi e 3 femmine della colonia di Chiessi.

Visita per Lip e test dove risulta Fiv+ in più consigliano cicli di colbiocin per l’occhio. Fatto anche esame feci per il gatto maschio Chiessese e non presenta nessun parassita, quindi può essere inserito in colonia.

Il Gatto maschio recuperato a Chiessi con rogna viene inserito nella colonia di Colle.

Gatta Chiessi recuperata molto docile, quasi senza denti, la metto in stallo e cerco di affidarla.

Sterilizzati quattro maschi delle colonie di Chiessi.

fatto ciclo di una settimana a Lip, gatto della colonia di Colle con Herpless

C’è  un nuovo gatto nella colonia di Colle, maschio di colore bianco e grigio. È un po’ selvatico. Probabile abbandono.

la gatta di Chiessi senza denti è stata presa dalla co-gattara che mi dà una mano e che la inserirà nella sua colonia.

 

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: