LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

Passeggiata di sensibilizzazione contro il massacro degli agnelli a Pasqua

Posted by lidafirenze su 26 marzo, 2015

campagna pasqua1Vi aspettiamo con campagne, bandiere, cartelli sulla tematica per cui ci attiveremo!

Firenze, domenica 29 marzo alle ore 15 da Piazza San Marco

Domenica 29 Marzo ore 15:00 si terrà a Firenze una Manifestazione dal titolo “Una Pasqua d’amore per tutti” in difesa alla Vita, in concomitanza alla Festa Pasquale, durante la quale ogni anno milioni di agnellini e capretti, di un mese poco più, vengono uccisi in nome di una Tradizione.
La manifestazione è organizzata da Donatella Sarti e Carlo Innocenti, in collaborazione con LIV Toscana, Lida Firenze, Gabbie vuote, Animalisti Italiani, Lida sez Versilia e tanti singoli cittadini.
La manifestazione autorizzata dalla Questura di Firenze, prevede partenza da P.zza San Marco con percorso a piedi per le vie del centro storico, finendo poi in Piazza della Repubblica.

I partecipanti saranno vestiti di bianco, sfileranno con manifesti e striscioni di sensibilizzazione con foto non cruente.
La manifestazione sarà pacifica, senza fischietti o slogan al grido di assassini, lo scopo sarà difatti quello di avvicinare, commuovere ed entrare nei cuori della gente.
I partecipanti regaleranno palloncini bianchi, simbolo di purezza, a tutti i bambini con famiglie che incontreranno durante il percorso. Sono previste anche delle soste, durante le quali alcuni attivisti, vestiti di bianco staranno, rigorosamente in silenzio, tenendo in mano un iPad ciascuno che trasmetta un video che ripercorre la vita degli agnellini da quando vengono alla luce al loro ultimo viaggio, un viaggio senza ritorno.
Il messaggio che vogliamo lanciare è un messaggio di misericordia. Le condizioni di vita a cui vengono sottoposti gli agnelli prima di morire non sono più eticamente accettabili.

campagna pasqua 4campagna pasqua3

Privati appena nati del calore delle loro madri. Anemici. Fatti sopravvivere per solo un mese di vita senza paglia, fieno e latte materno così da fargli venire la pelle morbida e bianca. E tutto questo non solo a Pasqua, ma durante tutto l’anno. Scegliamo dunque di non far uccidere degli innocenti. L’agnello che si decide di mangiare, ad appena un mese di vita sarà prima immobilizzato, poi stordito, sgozzato, infine lasciato morire dissanguato, molto lentamente. Ma lo stordimento preventivo spesso non viene fatto perché “non c’e’ tempo” di applicarlo secondo le modalità previste dalla legge. Mentre ciò avviene, gli altri agnellini percepiscono l’odore del sangue e attendono terrorizzati il loro turno per essere barbaramente uccisi, allo stesso modo. È una modalità cruenta, in forte contraddizione col concetto di Resurrezione, che porta con sé il rinnovamento della fede e della speranza. È una modalità non necessaria, in una società già impregnata di violenza e di morte. Non dimentichiamoci poi il quantitativo di carne, notevole, che verrà sprecato, un pugno allo stomaco nei confronti di chi muore di fame dall’altro capo del Mondo e anche dietro casa nostra. Tutto questo non è quello che Dio, 2000 anni fa, avrebbe voluto per i suoi figli. Tutto questo è solo consumismo e non è più accettabile.

Firenze 25/03/15

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: