LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

Animali. Stop ai test cosmetici.

Posted by lidafirenze su 1 aprile, 2009

IN VIGORE STOP EUROPEO A TEST PER COSMETICI SU ANIMALI

(ANSA) – ROMA – Stop ai test sugli animali per i cosmetici. Da oggi, infatti, entra in vigore il 2/o bando europeo che porta alla quasi totale esclusione dell’uso degli animali vivi per fini sperimentali sulla cosmesi. Il primo divieto risale al 2004 e proibiva di testare prodotti cosmetici finiti su animali. Rimangono invece in vigore tre test fortemente invasivi, quali: tossicita’ per uso ripetuto, tossicita’ riproduttiva e tossicocinetica (assorbimento, distribuzione, metabolismo ed escrezione della sostanza in esame). ”Una storica vittoria” secondo la Lav che ”salvera’ milioni di animali”.

”Una vittoria sofferta – dichiara Michela Kuan, biologa, responsabile Lav settore vivisezione – perche’ il bando Europeo purtroppo e’ stato piu’ volte rimandato, ma l’ impegno e la perseveranza della Lav e delle altre Associazioni animaliste europee sta offrendo la salvezza a milioni di animali crudelmente e inutilmente sfigurati da test invasivi”. Negli ultimi anni, ricorda l’associazione, ”sono stati molti gli sforzi economici, politici e scientifici per lo sviluppo di test sostitutivi all’uso di animali, i quali oltre al vantaggio etico, sono anche migliori sotto il profilo scientifico e quindi di sicurezza per i consumatori”.
Sono, infatti, gia’ disponibili sul mercato piu’ di 20.000 ingredienti cruelty-free. ”In attesa che nel 2013 entri in vigore il bando totale di test su animali in campo cosmetico – conclude la Lav – per evitare di contribuire alla sperimentazione animale si consiglia di attenersi alle aziende che hanno sottoscritto lo Standard Internazionale ”Non Testato su Animali”, la cui lista e’ disponibile sul sito dell’associazione. (ANSA). 11/03/2009
Annunci

Una Risposta to “Animali. Stop ai test cosmetici.”

  1. purtroppo, secondo me, lo scoglio è rappresentato anche e sporatutto dal consumatore che per
    pigrizia,disinformazione,risparmio, ecc. si accontenta di prodotti da “supermercato” e non si pone il problema del rispetto verso tutti gli abitanti del ns. pianeta.
    Nella nostra piccola esperienza riscontriamo che quasi tutti quando intavoli l’argomento “non testato” ti dicono “si è una buona cosa non dovrebbero permettere le sperimentazioni, poveri animali” poi li trovi a comprare prodotti supertestati e ti chiedi:
    allora è un problema di educazione e sensibilazzione dei consumatori.
    Io personalmente sono vegetariana, ho aperto e-commerce on line con prodotti cosmetici e per la pulizia della casa tutti rigorosamente certificati lav/icea no Vi nascondo che trovo tentissime difficoltà nel portare avanti questo progetto in cui credo molto (e non è una questione di guadagni) la difficoltà stà nel far capire alla gente che siamo ad un punto di non ritorno se non si compiono scelte consapevoli e rigorose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: