LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

A pasqua non regalate conigli!

Posted by lidafirenze su 13 marzo, 2009

A Pasqua non regalate un coniglio! Con l’avvicinarsi della Pasqua, molti genitori sono spinti a comprare per i loro figli uno di quei graziosi coniglietti esposti nelle vetrine dei negozi per animali. A meno che i bambini non abbiano almeno 12 anni e non siano molto responsabili, un coniglio di peluche sarebbe una scelta molto migliore. I conigli sono creature fragili. Hanno una struttura ossea più leggera di cani e gatti e se lasciati cadere a terra facilmente si spezzano la spina dorsale. I coniglietti di poche settimane sono graziosi, piacevoli da coccolare e si lasciano maneggiare facilmente. Ma la loro infanzia non dura molto: in soli due mesi queste tenere creaturine si trasformano in conigli adulti e volitivi, che spesso non tollerano più di farsi prendere in braccio. Le loro muscolose zampe posteriori possono graffiare e i loro denti affilati infliggere morsi dolorosi. I maschi non sterilizzati spruzzano e marcano il loro territorio, come fanno i cani, solo che questo avviene in casa, non per strada. Le femmine non sterilizzate sono territoriali e possono attaccare la mano che i bambini infilano nella gabbia. Il coniglio di casa, maschio o femmina, deve essere sterilizzato per eliminare questi comportamenti sgraditi. Ogni anno centinaia di conigli, ex regali di Pasqua, vengono abbandonati perché diventati animali adulti troppo impegnativi per dei bambini piccoli. I conigli vivono 10-12 anni. I bambini che li ricevono in regalo se ne prenderanno ancora cura passata la novità? Oppure la povera bestiola passerà la vita relegata in una gabbia in terrazza? Come i cani, anche i conigli sono animali sociali e hanno bisogno di attenzioni e interazioni quotidiane con i loro proprietari. Lasciati da soli tutto il giorno, ne soffrirebbero moltissimo. Ogni anno, le associazioni che si prendono cura dei conigli abbandonati ricevono in carico centinaia di conigli abbandonati dai loro precedenti proprietari. Inoltre, al contrario dei conigli selvatici, i conigli da compagnia liberati nei campi non sono in grado di sopravvivere che uno o due giorni se lasciati a loro stessi. I conigli adulti abbandonati presso le associazioni hanno poche probabilità di essere adottati, rispetto ai teneri coniglietti dei negozi, perché molte persone preferiscono, a torto, un cucciolo. Ciò è davvero un peccato perché i conigli adulti sono migliori come animali d’affezione: sono meno fragili, più tolleranti verso i bambini e manifestano già la loro personalità adulta. I conigli sono fantastici animali da compagnia, a patto di accettarli per quello che sono. Hanno bisogno di un ambiente sicuro e amorevole in casa, non rinchiusi in una gabbia in un angolo di una stanza o in un terrazzo. Salvate una vita ed evitate di comprare un coniglietto a Pasqua. Se volete un coniglio, adottatene uno dalla Associazione Animali Esotici… … OPPURE REGALATENE UNO DI PELUCHE! Anche se la spesa iniziale è maggiore, non si ammala, non soffre la solitudine, non si stressa se i bambini lo maltrattano, non sporca, non spruzza urina, non graffia e non morde…..

http://www.aaeweb.net

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: