LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

MINISTRO AMBIENTE PRESTIGIACOMO FIRMA DECRETO A VANTAGGIO DEI CACCIATORI.

Posted by lidafirenze su 11 febbraio, 2009

Comunicato stampa LAV 11 febbraio 2009

LAV: AGGIRATE NORME UE, MODIFICHI NOME IN MINISTERO DELLA DISTRUZIONE DELL’AMBIENTE E DEGLI ANIMALI

E’ stato pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale, a firma del Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo, il decreto che prevede alcune modifiche alle misure di conservazione previste per le aree tutelate dalle Direttive Comunitarie (SIC: Siti di Importanza Comunitaria e ZPS: Zone di Protezione Speciale).

“Curiosamente – dichiara Massimo Vitturi, responsabile del settore caccia e fauna selvatica della LAV – le modifiche introdotte dal Ministro, vanno a rimuovere solamente alcuni vincoli di carattere venatorio. Il decreto concreta l’ulteriore inaccettabile liberalizzazione della caccia, nonostante la stragrande maggioranza dei cittadini ne vorrebbe l’abolizione. Un atto di miopia politica e profondamente sbagliato nella sostanza!”

Infatti le misure minime di conservazione per SIC e ZPS, istituite nel corso della legislatura precedente, introducevano in tali aree numerose norme di tutela che riguardano diversi ambiti: dalla regolamentazione degli impianti eolici all’apertura di nuove cave, dalla costruzione di nuove piste da sci alla difesa dei terrazzamenti, fino ad alcune norme di limitazione dell’attività venatoria. Ed è proprio su queste ultime che è caduta la scure ministeriale, quasi a voler fare un favore ai cacciatori, in barba alle regole dettate dalla Comunità Europea a tutela delle aree di particolare rilevanza ambientale.

Il Ministro dell’Ambiente si è finora distinta per il più totale silenzio su un tema, quello ambientale, che dovrebbe costituire il fulcro del suo impegno e dare un senso alla sua nomina. “Dovrebbe essere quanto meno imbarazzante per un Ministro dell’Ambiente essere ricordata unicamente per questo decreto filo-venatorio che farà molto piacere ai cacciatori più estremisti – continua Vitturi – Forse il Ministro dovrebbe iniziare a pensare di modificare il nome del suo Ministero in Ministero della distruzione dell’ambiente e degli animali”.

Ufficio Stampa LAV 06 4461325 – 339 1742586 www.lav.it

Annunci

9 Risposte to “MINISTRO AMBIENTE PRESTIGIACOMO FIRMA DECRETO A VANTAGGIO DEI CACCIATORI.”

  1. nino said

    Comunque gli italiani hanno fatto sparire i vostri compagni verdi dal parlamento e siete 80.000 in 14 paesi il nulla contro noi cacciatori che siamo 1,5 milioni solo in Italia ed è quasi ora che vi vengano tagliati i foraggiamentiche statali che abusivamente riscuotete a danno dei contributi che pagano i cacciatori.
    La legge sulle zps e sic fatta dal pecoraro era totalmente da cancellare in quanto solo faziosa contro la caccia.

  2. giovanni said

    Quante scemenze, i cacciatori sono circa 700000, cioè un pò più dell’1% della popolazione italiana.Certo, considerando che dovrebbero essere pari a ZERO, si può dire che sono tanti, purtroppo.Fano un’infinità di danni, sono dannosissimi, creano pericoli, allarmi soaciali, spargono morte e distruzione.Sono un probelma grandissimo.
    Meno male che ci pensano da soli a eliminarsi, facendo così un favore a tutti.
    Il decreto stabiliva delle misure MINIME di protezione e conservazione.Voler ammazzare persino nei SIC(siti di importanza comunitaria) nelle ZPS(zone a protezione speciale) è aberrante, allucinante, da fondamentalisti sparatori che non sanno controllare i propri istinti sanguinari assassini.

  3. Bravo Gio, son fiera di te! Giustissime osservazioni…

  4. giovanni said

    grazie!
    aggiungo che l’opertato di questo ministro è scandaloso vergognoso inqualificabile, e è una disgrazia e una scigura avere ministri così!!!
    vergogna a questo politico(così come a moltissimi altri!!!)
    essere dalla parte dei cacciatori è la cosa più squallida e vergognosa di cui un politico si può macchiare!!

  5. giovanni said

    Comunque gli italiani hanno fatto sparire i vostri compagni verdi dal parlamento

    La sinistra arcobaleno non ha superato la soglia di sbarramento per via del fatto che molti elettori dei partiti che facevano parte della sa hanno votato Pd nella speranza di non fare vincere il centro destra.
    Di certo se gli italiani avessero immaginato che questo governo sarebbe stato così schifosamente squallidamente veregognosamente pro caccia, gli avrebbero dato molti meno voti.
    Non è un caso che molti che hanno votato centrodestra si sono pentiti.

  6. Livio said

    Ahahaaha 1,5 milioni di cacciatori… AHAHAHAHAH forse negli anni ’80 , cioè 30 anni fa. Ora arrivate a malapena a metà. Come dimostrate sempre, voi cacciatori vivete nel passato. O siete spudoratamente bugiardi, persino su dati che sono reperibili da chiunque: in questo caso non oso immaginare quali c@zza@te e menzogne raccontiate su dati non facilmente verificabili o controllabili che riguardano la caccia (ad esempio il numero di animali uccisi e che per legge dovreste segnare sul tesserino venatorio).

  7. lidafirenze said

    per legge sì, e per la stessa legge dovrebbero evitare di sparare ai cinghiali cuccioli che abbiano ancora le striature invece lo fanno sostenendo che sono più teneri e qualcuno veramente INTELLIGENTE ha anche pubblicato le foto su Facebook, per la nostra gioia, e la sua… che adesso avrà alle costole la forestale a ogni battuta di caccia.

  8. Costanza said

    Coraggioso, però, quel Nino. In poche righe (per fortuna) si espone raccontando balle. Come sto scrivendo da giorni sul blog di Repubblica, sono semi-isolata da mesi con la linea telefonica (e anche l’ADSL funziona in modo intermittente), e questo per cavi impallinati dai cacciatori. L’assistenza vedo che non è ancora in grado di individuare la parte da riparare, e io – che potrei tirare un respiro di sollievo per la chiusura della caccia – sono costretta a continuare a pensare ai cacciatori. Un pezzo di cavo impallinato (che mi consegnarono i tecnici Telecom anni fa) lo conservo insieme a uno smisurato sacco pieno di cartucce raccattate nei campi intorno a casa. Questo è l’ambientalismo dei cacciatori.

  9. lidafirenze said

    Il coraggioso Nino vorrei sapere a chi si riferisce quando parla di foraggiamenti statali…. LE SUE ILLAZIONI oltre che assurde sono anche offensive, per chi come noi si adopera per la tutela degli animali a GRATIS e anzi, ci rimette di tasca propria quando va peggio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: