LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

Otto gatti e un cucciolo d’uomo

Posted by lidafirenze su 21 gennaio, 2009

gatti_bambino3.jpg
gatti_bambino2.jpg

A Misiones, in Argentina, la polizia ha trovato per strada un bimbo di un anno circondato da otto gatti randagi che l’hanno probabilmente mantenuto in vita.
I medici sono convinti che i felini lo abbiano riscaldato con il loro corpo, accucciandosi accanto a lui di notte e proteggendolo dal freddo gelido che lo avrebbe ucciso.

Il bambino è stato trovato dall’agente di polizia Alicia Lorena Lindgvist in un canale del quartiere di Christ King.

“Stavo camminando e ho notato un gruppo di gatti seduti molto vicini l’uno all’altro. Di solito non assumono questa posizione.

gatti_bambino.jpg

Ero curiosa, mi sono avvicinata e l’ho visto. Il bambino era sdraiato sul fondo del canale, e i gatti erano tutti sopra di lui. Lo stavano riscaldando mentre dormiva.

Alcuni lo leccavano, il bimbo era in condizioni pietose, sporco e smagrito. Quando mi sono avvicinata, i gatti sono diventati guardinghi, e mi hanno soffiato”.

Alicia ha anche notato che c’erano parecchi avanzi di cibo attorno al bambino, probabilmente portati dai gatti per nutrirlo.

La polizia ha rintracciato il padre del bambino, un senza-tetto che ha riferito agli agenti di aver perso il figlio qualche giorno fa, mentre raccoglieva cartone da vendere.

L’uomo ha anche affermato che il bambino ha avuto sempre un rapporto speciale con i gatti. Lo proteggono da quando è nato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: