LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

I serpenti contro i reumatismi

Posted by lidafirenze su 20 novembre, 2008

Israele, massaggi con i rettili. «La loro pressione è benefica e somiglia a quella delle pietre calde»

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
GERUSALEMME – Senso, fa senso. Bene, fa bene. «C’è chi arriva fin qui e non vuole neppure entrare, ma c’è anche chi non vorrebbe più andarsene». I bagni di fieno o l’ayurvedico sono roba superata. In Israele, al benessere d’autunno s’arriva coi serpenti. Sei coloratissimi ofidi che Ada Barak, la proprietaria d’una spa a Talmei Elazar, vi sistema sulla schiena nuda. Lasciando che provvedano loro, da soli, per un’oretta, a muovere le squame della pancia sulla vostra pelle.

E vi rilassino i muscoli, vi aprano i pori, vi curino perfino i dolori reumatici: «Occorre una dozzina di trattamenti – assicura Ada – e anche le fitte più insidiose spariscono per un bel po’ di tempo». I serpenti vengono usati a seconda delle necessità: gli Snake King della California e della Florida, utilissimi per i massaggi in profondità; i Corn e i Milk Snake per qualcosa di più leggero. L’importante è superare la diffidenza e un certo ribrezzo, senza fare troppo caso ai rettili che curiosano nelle vostre orecchie, strisciano sui vostri capelli. O magari, com’è capitato, vi lasciano addosso un po’ del cibo maldigerito. «Gli inconvenienti sono minimi. I benefici, no: la loro pressione è benefica e somiglia a quella delle pietre calde». La trovata funziona. Ada ha aperto il suo centro benessere due anni fa, a nord del Paese, dove tiene anche un’esposizione di piante carnivore e d’animali. Arrivano i pullman di scolaresche, i turisti. Un massaggio coi serpenti costa 55 euro e c’è chi lo vuole già esportare: Ada è stata ospite di Tyra Banks, un talk show molto popolare negli Stati Uniti, e dice d’avere ricevuto anche una chiamata da una collaboratrice di Madonna, la cantante, interessata al trattamento. Ci sono prenotazioni dall’Europa e un centro termale ungherese manderà presto qualcuno, ad apprendere la tecnica. «Non è una cosa molto complicata – spiega Ada -. Ed è importante tranquillizzare sempre chi si sdraia sul lettino: i serpenti non sono velenosi e non possono fare del male. Sono stati i primi visitatori a darmi l’idea: si mettevano i rettili sul braccio e poi dicevano che sentivano una sensazione di relax, i muscoli erano più sciolti. Ho fatto degli esperimenti, ho chiesto la consulenza di reumatologi ed esperti. Hanno confermato che questa tecnica veniva usata anche nell’antichità».

Tu vipera gentile, direbbe un’antica canzone viscontea. È dai tempi di Eva che la bestia non gode di grande popolarità, da queste parti. Ma si tratta soltanto d’un pregiudizio, assicurano alla spa. Non è scientificamente provato che il massaggio serva a qualcosa. Però qualcosa vorrà dire se, fra gli sciamani del Messico, la biscia che striscia era già considerato l’animale della salute. E se ancora oggi il simbolo della medicina tradizionale, in tutto il mondo, è rappresentato da una croce avvolta in un serpente. Un significato neppure tanto nascosto: ciò che t’ammazza è ciò che ti cura.

Francesco Battistini
12 novembre 2008

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: