LIDA Firenze

Lega Italiana dei Diritti dell'Animale

Incidente stradale, strage di cuccioli: almeno 28 cani morti

Posted by lidafirenze su 10 novembre, 2008

Morto il conducente del mezzo che trasportava, probabilmente clandestinamente, 100 cuccioli di circa due mesi
Immagine d'archivioIMPERIA

Un morto e strage di cuccioli di cani, con ogni probabilità importati clandestinamente in Italia, sull’autostrada dei Fiori, stamani, a causa dello scontro tra un furgone e un autoarticolato. È accaduto intorno alle 4, a circa un chilometro dal casello di Imperia Est, direzione Ventimiglia. Nello scontro ha perso la vita l’autista, di nazionalità slovacca, del furgone che trasportava dall’est europeo un carico di un centinaio di cani. Almeno 28 sono morti. L’autoarticolato, con targa italiana, trasportava macchinari di assemblaggio. Nel violento impatto, avvenuto in galleria San Luca, è rimasto ferito anche un secondo occupante del furgone, anch’egli di nazionalità slovacca. Sul posto sono presenti gli agenti della sottosezione della polizia stradale di Imperia Ovest e il veterinario dell’Asl 1 Imperiese, Roberto Moschi.

«La maggior parte dei cuccioli – riferisce il veterinario – ha al massimo due mesi. Erano tutti stipati dentro un furgone anonimo di colore rosso e riteniamo che siano clandestini, visto che sono così piccoli. Abbiamo contato un centinaio di esemplari. Tra quelli morti, ci sono quattro san bernardo, dei bulldog, dei carlini e un alano; ma appartenevano al carico anche dei terrier, dei Labrador e altri ancora».

I cuccioli che si sono salvati saranno trasportati in quarantena al rifugio la Cuccia di Pontedassio, in quanto molti degli esemplari provenienti dall’est potrebbero essere affetti da rabbia e cimurro. Altri due esemplari feriti saranno portati alla clinica veterinaria di Imperia. Gli animali erano tutti in possesso di passaporti in bianco. L’identità dei due occupanti del furgone è ancora in fase di ricostruzione da parte della polizia, così come la dinamica dell’incidente avvenuto in corrispondenza di un rallentamento dovuto alla presenza di un cantiere regolarmente segnalato sia dal personale dell’Autostrada che dai pannelli a messaggio variabile.

Annunci

12 Risposte to “Incidente stradale, strage di cuccioli: almeno 28 cani morti”

  1. Alexia said

    … davvero un lutto.. poveri..
    Si sa niente dei cuccioli vivi? dove sono finiti?

  2. marziatorricelli said

    l’ennesima brutta storia che riguarda i poveri animali, ma vorrei sapere che ne sarà dei cuccioli rimasti

  3. lidafirenze said

    Sembra che i cani fossero entrati regolarmente in Italia e che non si possa dire viaggassero in condizioni terrificanti. Cioè le gabbie erano a norma e tutte provviste d’acqua. Adesso sono in quarantena presso il rifugio “la Cuccia” ad Imperia, che è stato bombardato di telefonate. Tutti vogliono adottare un cane di razza cucciolo…chi l’avrebbe mai detto?!?
    Molti però si sono offerti anche di pagare un corrispettivo non da poco per noi volontari. Se si potesse procedere per questa strada potremmo veramente aiutare un sacco di cani vecchi e malati, pagando loro cure e pensioni. Ma il mio sesto senso di ragno dice che le cose non prenderanno questa direzione.

  4. Annalisa said

    poveri cuccioli….ma che ne sarà di loro???vorrei adottarne uno….magari…ma sono tutti di taglia grande…

  5. Annalisa said

    come potri faree???

  6. lidafirenze said

    I cuccioli riprendono il via per la Spagna, dove stavano erano diretti al momento dell’incidente…Stanno bene, sono tutti in regola e saranno consegnati ai legittimi proprietari i circa novanta cuccioli di carlino, terrier, bulldog, shitzu, husky e altre razze, scampati alla tragedia di lunedì mattina, sull’Autostrada dei Fiori, dove un furgone slovacco che li stava trasportando in Spagna si è schiantato contro un autoarticolato nei pressi di Imperia. Il veterinario dell’Asl 1 imperiese, Roberto Moschi, ha trattenuto le bestiole al rifugio “La Cuccia”, di Pontedassio, per verificare la loro provenienza e destinazione e per sottoporre i cuccioli a esami igenico sanitari.
    Le verifiche effettuate dalla Polizia stradale e dal Corpo Forestale dello Stato hanno poi determinato la veridicità della documentazione e quindi ripartiranno, appena possibile, per la destinazione spagnola dove erano diretti in origine.
    Se era comunque pronta ad adottare un cucciolo non si fermi, so che la razza può far la differenza per alcuni, ma noi abbiamo davvero cuccioli che rimarranno per sempre in canile e col freddo che sta arrivando…visiti i siti di adozioni collegandosi da questo…possiamo consigliarle l’adozione migliore a seconda dei suoi gusti e anche della vicinaza a casa sua!

  7. elisabetta said

    …Mi auguro che davvero abbiano dei padroni che li aspettano in Spagna quei cuccioli. Anche in Spagna, ci sono canili lager per levrieri da corsa, che se non hanno questo dono vengono condannati ad una vita di stenti. Perchè dobbiamo importare cani da allevamenti nell’est europeo quando abbiamo canili che scoppiano da noi? Non è giusto che i cani che meritano una famiglia e un padrone siano solo quelli di razza alla moda del momento!
    Non riesco a non indignarmi per il male che si fa agli animali…
    Scusate lo sfogo!

  8. lidafirenze said

    Figurati Elisabetta, non ti scusare. Hai detto ciò che molti di noi pensano! Ma in tanti poi qualcosa riusciamo ad ottenerla…

  9. marta said

    ciao sto girando in tutti i siti perchè desisdero davvero un carlino..
    lo desidero da quand’ero piccola.. solo che poi a furia di sentire fisso dei no dai miei genitori ho rinunciato..
    un paglio di giorni fa avevano fatto vedere a striscia la notizia dei piccoli cuccioli da adottare..
    io ho pregato i miei genitori..
    e loro mi hanno detto di adare su internet a controllare come fare.. io sono andata e hanno detto di chiamare da marzo questo numero 026709476 i miei mi avevano promesso che avrebbero chiamato..
    ma proprio oggi hanno fatto vedere al TG5 che hanno trovat una casa hai cuccioli gia tutti adottati.. io ci sono rimasta malissimo..ero kontenta che finalmente gli avevano trovato una casa.. ma desiderav tanto che dopo tutti questi anni una di quelle case era la mia.. 😦
    i miei hanno detto chiaramente che non vogliono spendere soldi per un cane..io gli ho presi di parola.. e per quello almeno un po al giorno sto su internet per cercare quel cucciolo che voglio da sempre.. magari chiedo troppo.. ma ci tengo davvero ad avere il mio carlino.. se mi potete aiutare vi ringrazio..
    baci marta..

  10. lidafirenze said

    Ciao Marta,
    salvo rarissime occasioni, non ci occupiamo mai dei cuccioli di razza.
    Come sezione di volontari la invitiamo a guardare nei canili per vedere se c’è qualche cagnolino che può salvare da una vita dietro le sbarre.
    Altrimenti, a malincuore, mi sento di consigliarle di rivolgersi ad ottimi allevamenti, quindi di pagarlo, perchè spesso con i cani di razza s’incorre verso difetti genetici, che i bastardini non presentano, proprio perchè non sono frutto d’incroci fra consanguinei.
    La invito a leggere in proposito il seguente articolo:
    https://lidafirenze.wordpress.com/2009/01/09/animali-maltrattamento-genetico-dei-cani/
    Spero di esserle stata d’aiuto almeno in minima parte.

  11. FEDERICA said

    CIAO , IO VORREI TATO
    UN CANE MA I MIEI GENITORI DICONO DI NO COME FACCIO A CONVINCERLI
    CIAO DA FEDERICA

  12. lidafirenze said

    ciao Federica, beh i sistemi sono tanti… in primis, non so quanti anni tu abbia… ma se sei maggiorenne (cosa essenziale per poterti intestare un cagnolino) dovresti farli riflettere sul tuo impegno nei suoi confronti, liberando loro dalla responsabilità (grande, ti avviso) che è avere un cane.
    Un cane vive dai 10 ai 17 anni in media, devi tenerne di conto, per le ferie, per gli spostamenti, per i tuoi progetti futuri che dovranno sempre plasmarsi in base alle sue esigenze… al contrario di un gatto, più territoriale e indipendente, il cane soffre moltissimo in mancanza del suo padrone. E’ un legame molto particolare quello che si instaura fra padrone e cane. E tieni presente anche, che un cane costa, costano le pappe, costano le cure veterinarie, i vaccini, le profilassi antiparassitarie… per convincerli basta che tu sia in grado di mantenerlo e occuparti di lui a mio avviso, di far capire loro che questa tua scelta non graverebbe né sulle loro finanze né sul loro tempo. Ma la tua promessa più che per loro, deve valere per lui, per il cagnetto che sceglierai. Ricordati… se prendi un cane non dovrai mai e poi mai abbandonarlo. Se riesci nel tuo intento… noi siamo qui! ciao e grazie per averci scritto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: